Al Salone del Mobile 2019 i divani di nuova generazione con infinite variazioni, della Collezione Jazz di Horm

Milano, 29 marzo 2019 – Al Salone del Mobile 2019, che si terrà dal 9 al 14 aprile a Milano, sarà presentata anche la collezioneJazz‘ disegnata da Ludovica + Roberto Palomba, con cinque sistemi di divani componibili, embrione della nuova divisione imbottiti del pluripremiato brand italiano Horm.

L’affascinante progetto è nato dal desiderio di Horm di ampliare l’offerta prodotto verso soluzioni di total living, esprimendo
al contempo la filosofia di innovazione e design dell’azienda.

Il pensiero di base dei designer è stato quello di ridurre ad un denominatore comune la struttura tecnica di ogni imbottito
arrivando poi a declinarlo nella sua parte estetica.

Ne è nato un telaio in alluminio, estremamente evoluto ed altamente tecnico, composto da elementi in pressofusione ed
estrusi, che si distingue dalle tradizionali proposte di divani poiché sostituisce la consueta struttura in legno con una struttura totalmente in alluminio, sopra la quale poter innestare, con sistemi di aggancio a baionetta, tutti gli elementi imbottiti.

Lo stesso sistema di cinghiatura delle sedute è stato pensato direttamente sulla struttura portante.

Ed è proprio questo telaio, frutto di due anni di intensa collaborazione con Horm (www.horm.it), il tratto distintivo – non solo tecnico ma anche estetico – della Jazz Collection, composta da cinque famiglie di imbottiti: Miles / Dizzy / Ellington / Billie / Coleman.

Il riferimento alla musica jazz, e ai suoi grandi maestri, esprime appieno la filosofia della collezione, capace di infinite
variazioni su un unico tema.

L’alta artigianalità sartoriale del Made in Italy, le varie profondità e tipologie di seduta ed il sapiente uso dei materiali diventano tutti interpreti delle diverse sensibilità contemporanee, presentando sprazzi di eclettismo soprattutto nei dettagli e nella nuova collezione di tessuti e pelli, accuratamente selezionata dai designers.

Da una sobrietà quasi classica per Ellington, passando per una visione swing con Coleman, ad un rigore minimalista e bebop per le linee Billie, Miles e Dizzy.

Per conferire agli imbottiti maggiore libertà di personalizzazione e per la peculiare volontà e attitudine dei designer di
rendere il mondo del living dinamico e orientato al comfort, Ludovica + Roberto Palomba hanno progettato una serie di
complementi strettamente legati agli stilemi Horm.

Spazio dunque ai dettagli iconici della panca Ripples e della madia Leon, ma anche alle geometrie e alle forme organiche per la linea di nuovi tavolini Charleston e Ragtime.

 

 

 

COLEMAN

DIZZY

RAGTIME

Ritorna King Stewee: “Grazie di che” il nuovo brano del rapper

Milano, 29 marzo 2019 – King Stewee ritorna sulla scena musicale presentando il suo nuovo singolo dal titolo “Grazie di che”.

Dal 22 marzo il nuovo lavoro del cantante rapper romano è disponibile in anteprima esclusiva sulla piattaforma di Spotify.

“Non lamentatevi degli artisti, ma del mondo che descrivono”: è con queste parole che l’artista ha presenta il nuovo brano prodotto da G Romano.

“Grazie Di Che contiene tanto di me – ha detto King Stewee  – ma in fondo credo contenga anche tanto di molta gente normale. Non volevo che il mio brano fosse solo una caccia a ciò che fa hype. A 37 anni ho bisogno di esprimere dei concetti importanti, e fare musica destinata anche a persone della mia età. Il rap viene spesso ghettizzato come musica per ragazzi, invece è un mezzo comunicativo molto potente che può essere destinato a chiunque”.

Tre strofe fittissime, in cui il rapper scava a fondo nelle radici dell’anima per ritrovare l’uomo prima dell’artista, con le sue debolezze e le sue incertezze, e fornisce un quadro lucido e spietato del mondo che lo circonda.

Di particolare efficacia il beat ipnotico di G Romano.

Il singolo sarà presto disponibile in tutti gli store, contestualmente all’uscita del relativo video ufficiale. Dopo di che, fra poco più di un mese, uscirà il  nuovo disco di King Stewee, sempre prodotto da G Romano, dal titolo ‘Musica X Pochi’.

Per ascoltare il brano su Spotify visitare la pagina  https://open.spotify.com/album/6KiczYTgSUVkrbhG56yZE7?si=wuzz4WDpTOGCm27ZOkKStQ, mentre i profili social dell’artista sono raggiungibili agli indirizzi www.instagram.com/kingstewee_acd e www.facebook.com/kingsteweeofficial.

Chi è King Stewee

King Stewee è un rapper e cantante romano, attivo dal 2010 con alle spalle diverse collaborazioni, mixtape e live show.

Nel 2014 pubblica il suo primo, controverso EP solista, “Radiomaria”, e il relativo singolo ufficiale, “Tutti Giù Per Terra”, il cui videoclipottiene buoni riscontri di pubblico e critica.

Nel 2014 esce con il singolo “Mi Manca”.

Dal 2015 ha collaborato a vari progetti indipendenti, fra cui Cartello Di Roma e ACD.

Nel 2019 King Stewee torna con un nuovo singolo, tramite la piattaforma TuneCore.

 

 

 

###

 

Contatti stampa:

Ufficiostampaecomunicazione.com

 

 

 

 

 

 

Fornoforgetting: nasce la borsa “per non dimenticare”

È nata Fornoforgetting, la borsa fatta con materiali dei giubbotti salvagente: non una semplice borsa, ma un concetto che punta a porre l’accento sulle persone…

Milano, 29 marzo 2019 – È stata presentata, durante le recenti settimane della moda, Fornoforgetting, la nuova borsa nata dalla collaborazione tra il designer italo-irlandese Meme Rancilio e la pelletteria Fusella.

Non un semplice accessorio, ma un oggetto di uso quotidiano che narra una sensibilità ed attenzione verso il prossimo, verso quelle persone che ogni giorno cercano un futuro migliore.

La borsa è infatti realizzata con il tutti i materiali usati nel comporre i giubbotti salvagente, impreziosita da dettagli che raccontano storie di vita e che vogliono ricordarci anche un messaggio importante: per non dimenticare.

Indossabile anche a tracolla, studiata per essere perfetta per un uso quotidiano, per l’ufficio, il lavoro o per dare un tocco particolare al look, da sottolineare è il segno distintivo dal fischietto posto a lato della borsa; una aggiunta che in modo sussurrato comunica al mondo che chi la indossa oltre al lato glamour della moda, al bisogno di immediatezza e comodità quotidiana, guarda al mondo e all’attualità.

Un accessorio che unisce visioni, che racchiude mondi apparentemente lontani ma invece molto vicini, e un progetto che si amplierà ulteriormente nei prossimi mesi con altre importanti iniziative.

 

La borsa fornoforgetting, creata con materiali dei giubbotti salvagente

 

 

 

Eccellenze accademiche: triestina premiata dall’americana Troy University

Trieste, 27  marzo 2019 – Si chiama Ambra dell’Oste e il prossimo 25 aprile riceverà il 2019 Dr. Sam Shelton Undergraduate Political Science Award dell’università americana della Troy University, per il suo percorso accademico di assoluta eccellenza. La storia di questa studentessa, premiata da una università americana, è l’ennesimo esempio di un’eccellenza italiana che ha scelto di crescere e formarsi all’estero, e che da questo ne ha tratto preziosi frutti. Triestina di nascita, americana di adozione, la sua passione per le lingue straniere e per i viaggi erano chiare fin da piccola, quando non a caso scelse come scuola superiore il Liceo Linguistico.

“La prima avventura oltreoceano risale al 2013. Ambra aveva trascorso il quarto anno in Texas, studiando materie diverse da quelle del suo Liceo: dall’anatomia al risk management, dalla moda al teatro, con risultati eccezionali. Le sue ambizioni erano chiare fin da allora” ricorda Graziella Costa, Responsabile dell’Anno Scolastico all’Estero di Mondo Insieme.

“La scelta di continuare il percorso universitario negli Stati Uniti è venuta naturale”, continua il signor Roberto Dell’Oste, padre di Ambra, “gli Stati Uniti hanno fatto emergere i suoi talenti e le sue passioni e, grazie al Programma Campus USA di Mondo Insieme, abbiamo ottenuto una borsa di studio che ha abbattuto sensibilmente i costi di vitto, alloggio e studi, permettendoci di affrontare con serenità questi 4 anni alla Troy University, Troy, Alabama.

Ambra si è inserita subito alla grande, si è guadagnata un posto nelle liste dei migliori studenti della sua università, ha ricevuto parecchi riconoscimenti e il 25 aprile la Facoltà di Scienze Politiche le assegnerà il 2019 Dr. Sam Shelton Undergraduate Political Science Award per il suo percorso accademico eccellente.

Nel frattempo la laurea si sta avvicinando, così come il desiderio di riavvicinarsi all’Italia.

“Per il master vorrei tornare in Europa e sceglierne uno in lingua inglese, ma devo ancora chiarirmi le idee, mi sto concentrando per poter anticipare la laurea a luglio, un semestre prima del tempo”, racconta Ambra.

Ebbene sì, perché negli Stati Uniti non ci si laurea in ritardo, come spesso avviene in Italia, ma in anticipo.

E agli studenti viene costantemente ricordato il loro valore, perché sono loro il nostro futuro ed è bene che lo affrontino con fiducia.

Per gli studenti italiani intenzionati a frequentare le università americane e a trascorrere l’anno scolastico all’estero consigliamo il sito internet di Mondo Insieme, www.mondoinsieme.it.

 

 

 

Ambra dell’Oste, studentessa friulana premiata alla Troy University

 

Ambra dell’Oste, studentessa friulana premiata all’università americana Troy University

 

Il Trojan Wall of honor della Troy University

 

 

Allergie: nasce AllerGenIO, per tutelare ristoratori e consumatori allergici o intolleranti

Roma, 28 marzo 2019 – È un mercato potenziale di 15 milioni di clienti in Italia quello di allergici e intolleranti alimentari. Un dato così rilevante da spingere nel 2011 l’Unione Europea a emanare il Regolamento 1169, secondo cui tutti i ristoratori europei sono tenuti per legge a creare, stampare ed aggiornare il registro allergeni relativo agli ingredienti contenuti nei piatti somministrati.

Come far incontrare le due realtà a cui il Regolamento UE si rivolge, ovvero i ristoratori da un lato e i consumatori allergici e intolleranti dall’altro?

La risposta arriva oggi da AllerGenIO (www.allergenio.com), la prima piattaforma digitale che identifica gli allergeni in oltre 18.000 ingredienti validati scientificamente dal laboratorio di Scienze della Salute Umana dell’Università degli Studi di Firenze.

Con AllerGenIO è possibile tutelare le persone allergiche ed intolleranti, garantendo loro la possibilità di gustare un piatto fuori casa in totale sicurezza, scegliendo il ristorante certificato AllergenSafe più adatto alla loro esigenze.

Allo stesso tempo, supportare i ristoratori ad essere conformi alla normativa europea, tutelando la loro clientela.

“E’ arrivato il momento – afferma Andrea Casadio, CEO e Founder di AllerGenIO – di pensare in modo differente alla ristorazione, fornendo agli operatori uno strumento che possa permettere loro di tutelare e potenziare la propria clientela, rivolgendosi finalmente a un target finora trascurato”.

AllerGenIO ha avviato oggi la sua prima campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma StarsUp (www.starsup.it): un primo round di investimento che coprirà il fabbisogno finanziario della società per i prossimi 18 mesi.

“Il primo obiettivo – chiarisce Ilaria Filiberti, CFO di AllerGenIO – è lanciare campagne marketing mirate ad accrescere la community di consumatori, ad ampliare la rete commerciale e ad intensificare la presenza sui canali digitali. Il secondo è quello di coinvolgere nuove figure in modo da consolidare il nostro team e rafforzare in particolar modo le aree Information Technology, Marketing e Public Relations. Inoltre, continueremo a investire nell’ambito della R&S al fine di perfezionare e sviluppare nuovi servizi in target”.

Entro il 2020 l’obiettivo della startup è di espandersi verso l’estero e in particolare verso tutti i paesi dell’Unione Europea in cui vige la stessa normativa.

Il modello di business è basato sulla vendita di licenze a prezzi accessibili, a fronte di un servizio unico, scalabile, distintivo e totalmente replicabile nei 28 stati membri, per un mercato complessivo di 2 milioni di attività e 17 milioni di consumatori allergici.

“Un servizio che permette ai ristoratori di distinguersi e caratterizzarsi – conclude Casadio – con un vero strumento di marketing a portata di click. Lo sviluppo della nostra App, denominata IO, permetterà ai consumatori di accedere in tempo reale ai menù dei ristoranti AllergenSafe presenti nella zona, prenotare un tavolo e mangiare con piacere dove è più sano e sicuro dagli allergeni”.

 

A proposito di AllerGenIO

AllerGenIO è la prima piattaforma al mondo che identifica gli allergeni presenti in oltre 18.000 ingredienti, grazie ad un algoritmo proprietario e un database validato dal laboratorio di Scienze della Salute Umana dell’Università degli Studi di Firenze.

Grazie ad AllerGenIO è possibile tutelare le persone allergiche ed intolleranti, garantendo loro la possibilità di gustare un piatto fuori casa in totale sicurezza, scegliendo il ristorante, certificato AllergenSafe, più adatto alla loro esigenze. Allo stesso tempo, supportare i ristoratori ad essere conformi alla normativa europea, tutelando la loro clientela.
Dal 2015 AllerGenIO è dedita alla ricerca e allo sviluppo nel settore Foodtech, finanziando di tasca propria i test di mercato per avere la certezza della fattibilita? del progetto e delle sue potenzialita? di business. Costituita nel 2016 come Startup Innovativa, dal 2017 è diventata Spin-off accademico Universitario, oggi partner della società.

Nel 2018 è riconosciuta tra le migliori 100 startup italiane.

Per approfondimenti visitare il sito internet www.allergenio.com.

 

 

 

 

 

 

 

###

 

Contatti per la stampa:

Gian Maria Brega

Email: brega@hullo.it

Mobile: + 39 338.9020851

Skype: gmbrega

 

 

Il 16% degli italiani usa buoni pasto: ecco come ottimizzarne l’uso

Milano, 28 marzo 2019 – Il 16% dei lavoratori in Italia fa uso ogni giorno dei ticket, forniti come fringe benefit dall’azienda in cui operano. Spesso però capita di dimenticare quanti ne sono stati accumulati, quanti si possono ancora utilizzare o, peggio, si perde l’occasione di sfruttarli non rispettando tutte le regole legate agli orari di lavoro.

Una esigenza, quella di tenere traccia dei propri buoni pasto, che può essere risolta anche grazie all’aiuto delle nuove tecnologie.

A mettersi in evidenza nel settore l’App di iPasto, che aiuta a tenere traccia degli orari di lavoro e dei buoni pasto accumulati: un ‘must have’ per i lavoratori dipendenti.

iPasto permette, infatti, di avere sul proprio telefono un perfetto promemoria e una guida vera e propria per ottimizzare l’ottenimento dei buoni pasto.

Iniziare ad utilizzare l’App è semplicissimo: dopo averla scaricata dal Play Store o dall’ Apple Store basta passare alla configurazione, andando a inserire le regole e gli orari aziendali.

Alcuni enti e PMI hanno fornito già tutte le informazioni del caso, e sono quindi già presenti nel database: basta fare una ricerca all’interno dell’applicazione e la sincronizzazione avviene in automatico.

Una volta impostati tutti i dati, iPasto ti permette di inserire ogni giorno i tuoi orari di entrata e uscita dal posto di lavoro e di controllare le statistiche, il calendario mensile ma soprattutto il numero di buoni pasto maturati.

L’App così ti aiuta a seguire e tenere dei buoni e delle regole, e regala consigli e strategie per ottenere ticket, in modo da evitare di perdere buoni pasto solo per una manciata di minuti. Attivando le Notifiche poi, ogni giorno i memo ti permetteranno di non perdere nessuna timbratura e di ottenere i tuoi benefit senza rischi.

È grazie a queste interessanti caratteristiche che iPasto è diventato lo strumento più utile per i dipendenti, da portare sempre con sé, perfetto per dare il massimo e ottenere tutti i buoni pasto meritati.

Per maggiori informazioni sull’App basta  visitare il sito internet www.ipasto.it.

Su iPasto

iPasto è un progetto di Startup innovativa reso possibile grazie all’investimento di risorse e know-how tecnico di Tredipi srl, realtà impegnata nello sviluppo di tecnologie cloud e servizi mobile per le piccole imprese e nell’affiancare giovani imprenditori e innovatori.

 

 

 

L’App di iPasto, grazie a cui tenere traccia dei propri buoni pasto

 

 

 

Selfiefy.it, la startup trentina in finale di Impulsivivi a Bolzano

Alla terza edizione di Impulsivivi, selezionato il progetto “Selfiefy” del trentino Rocco Rampino, per dare slancio ad aspiranti attori ed attrici e aiutare le aziende a creare video

Trento, 28 marzo 2019 – Giovedì 4 aprile prossimo alle ore 18:00 presso il Centro Trevi di Bolzano (Via dei Cappuccini, 28) si terrà la presentazione finale dei progetti di startup innovative creati durante il percorso di formazione rivolto a potenziali imprenditori, organizzato da Irecoop, con percorsi strutturati nel progetto “Impulsivivi”, finanziato dalle Politiche Giovanili di Bolzano.

Dopo una attenta selezione avvenuta a gennaio 2019 per individuare i progetti più fattibili, innovativi e potenzialmente redditizi, e consentire ad alcuni partecipanti del corso di continuare in una seconda fase la loro formazione, si sono classificati per la fase finale i seguenti progetti:

1. Selfiefy.it di Rocco Rampino 

2. Impronta del digitale di Nicola Mittempergher e Paolo Fenu

3. Tangible Recollections: Your Memories, 3D printed di Veronica Zen, Qurratulain Shaukat e Mehdi Rizvi

4. BeaZ Radio di Ivan Imperiale, Samuele Marzola e Alessandro Veronesi

Il progetto di Selfiefy.it di Rocco Rampino, unico trentino ammesso in finale, prevede la creazione di una piattaforma online che consenta ad aspiranti attori ed attrici di creare una propria “vetrina” ed essere scelti da aziende, associazioni, enti e privati che hanno bisogno di creare video con persone che leggono e interpretano il testo commissionato.

Gli usi dei videomessaggi possono essere i più svariati, dalla realizzazione di corsi a distanza e-learning, alla promozione di associazioni e aziende, alle letture di video libri, fino ad arrivare al recupero di rapporti di relazione perduti a cui sembra non ci sia più altra soluzione se non quella di affidare a terzi un videomessaggio.

I “selfiesti” selezionati dai vari committenti, che li avranno scelti fra gli altri aspiranti attori e attrici in un video catalogo su Selfiefy.it, potranno guadagnare con questi micro lavori, e se richiesti dal mercato, che potrebbe estendersi a livello nazionale per realizzare molti video, potrebbero farlo diventare un vero e proprio lavoro retribuito.

Rocco Rampino a Trento è conosciuto perché gestisce dal 2013 la realtà “Destinazione Cinema” (www.destinazionecinema.tv ), contribuendo alla divulgazione della cultura cinematografica sul territorio con la realizzazione di vari cortometraggi e corsi di formazione, con l’aiuto di esperti del settore.

Poiché il progetto Selfiefy.it si trova nella prima fase, è necessario popolare il catalogo degli aspiranti attori ed attrici maggiorenni: da qui l’appello a tutti coloro che volessero provare a fare video su commissione per arrotondare le proprie entrate, ad iscriversi gratuitamente sul sito www.selfiefy.it.

I video realizzati e commissionati avranno un taglio simpatico e/o professionale, senza scene di nudo o linguaggi e atteggiamenti volgari.

L’evento di presentazione progetti del 4/4/2019 a Bolzano è ad ingresso libero, a cui seguirà un buffet.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rocco Rampino, fondatore di Selfiefy.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

###

 

Contatti stampa:

391 7708115

info@destinazionecinema.tv

 

 

 

Musica: esce Nuota Fuser, primo singolo di Piero Fissore dedicato a Che Guevara

Il brano anticipa l’uscita dell’album di inediti “Nomade Stanziale”.

Milano, 27 marzo 2019 – Si chiama ‘Nuota Fuser il primo singolo del cantautore bergamasco Piero Fissore, in tutti gli store digitali e in streaming da venerdì 22 marzo per l’etichetta Show in Action.

Si tratta del primo singolo estratto dall’album di debutto dell’artista ‘Nomade Stanziale’, attualmente in lavorazione.

Nuota Fuser è il racconto di un’ispirazione che attraversa il protagonista del brano, il neodottore Ernesto Guevara: non ancora “Che”, ma “Fuser”, vezzeggiativo con cui lo chiama l’amico Alberto “Mial” Granada.

Nell’ultima sera di un loro viaggio insieme a San Pablo, Fuser abbandona la festa di addio tra vino, musica e danze e si reca presso un fiume poco lontano da lì, oltre il quale sono confinati i lebbrosi. Immerso nel buio e nel silenzio, Fuser, ubriaco e asmatico, decide di tuffarsi: da qui il richiamo al titolo come un’esortazione, un invito a sé stesso.

Tra chitarre acustiche che evocano echi latini, il ritmo incalzante ed elastico del basso e delle batterie irrobustito dalle chitarre elettriche ed impreziosito dal pianoforte acustico ed elettrico, Nuota Fuser è un vero e proprio pastiche sonoro suggestivo e d’impatto.

Un fiume di musica sul quale la voce di Fissore viaggia alternando toni e registri, come a seguire l’altalenante ritmo della nuotata.

Ma Nuota Fuser non si esaurisce nella rievocazione. Trasporta l’ispirazione al presente, dove l’eco di quelle bracciate risuona ancora «dentro il sognatore». Ed è quello di oggi il nuotatore che voce e strumenti, compatti nell’esplosione finale, spingono a raggiungere la prossima sponda, la prossima riva dei “mostri”, dove potrà specchiarsi in sé stesso.

Coprodotto con Nicola Sannino e la collaborazione di Filippo Cuomoulloa, Nuota Fuser è stato registrato e missato negli studi C-27 di Chiavari e Tabasco di Sori, in provincia di Genova con il contributo di Paolo Tixi alla batteria, Massimiliano Caretta al basso, Vittorio Di Capita al pianoforte e Filippo Cuomoulloa ai cori.

Artista tra musica e scrittura

Piero Fissore nasce a Bergamo nel 1963, ma poco dopo arriva in Liguria, dove tuttora vive.

Si dedica da sempre a musica e scrittura.

Cantante e chitarrista, fonda il gruppo Smalltowns, attivo per più di vent’anni tra pub, teatri e feste di piazza, con un repertorio misto cover rock e brani originali. Collabora poi con i Radio Clash, gruppo dedito ai Clash e al punk rock. Si esibisce in duo e in trio semiacustico, forma un nuovo gruppo che lo accompagna in una serie di serate di cover e incide il suo primo album, Nomade Stanziale, del quale è autore di testi e musiche.

Contemporaneamente, sceneggia fumetti per Sergio Bonelli Editore, Edizioni Paoline, Edizioni Universo, Editoriale Aurea e altri. Pubblica per Frilli Editore Cinque donne d’altri mondi, libro-intervista a cinque donne emigrate in Liguria dai cinque continenti.

Musica e scrittura si incontrano nelle undici tracce dell’album Nomade stanziale. Canzoni che raccontano lo sguardo di un vagabondo con fissa dimora, una contraddizione vivente e cantante. Un caleidoscopio musical/letterario globale: echi di America Latina, Africa, melodie nostrane, rock’n’roll, per raccontare storie di donne e di uomini, di eroi perdenti, di presenze e assenze, di amore, di sesso, di sogni e di nuda realtà.

Nuota Fuser è disponibile su Spotify al link

https://spoti.fi/2utYFY4

e su Apple Music al link

https://apple.co/2TwBnLg

 

 

###

 

Contatti stampa:

 

Ufficiostampaecomunicazione.com

 

 

 

Homstate, l’immobiliare lowcost sbarca a Milano e Genova

Milano, 27 marzo 2019 – Sbarca a Milano e Genova, e si appresta a conquistare i maggiori capoluoghi d’Italia, Homstate.it, la piattaforma immobiliare online che consente di risparmiare migliaia di euro sulla compravendita di un immobile.

Dopo aver collaudato il servizio sulla città di Torino, l’immobiliare lowcost comunica ufficialmente il lancio dell’operatività nelle 2 nuove città, dopo aver dimostrato di essere un servizio apprezzato da proprietari e acquirenti con decine di recensioni 5 stelle su TrustPilot.

Homstate consente di vendere casa con solo 990 euro di commissione, qualunque sia il valore della stessa, senza costose provvigioni, ma con un servizio moderno e una user experience eccellente: grazie all’ App dedicata infatti i proprietari monitorano in tempo reale tutto quello che succede durante i vari passaggi del processo di vendita.

“Il servizio consente al proprietario di vendere un immobile senza pagare costose percentuali d’agenzia immobiliare, grazie ad una tariffa fissa e ad un servizio che i nostri clienti ritengono eccellente. E lo facciamo facendoci certificare da un servizio di recensioni internazionale per garantire la qualità del nostro operato” dice Ivan Laffranchi  Ceo di Homstate.

“Dopo aver rifiutato l’offerta di due importanti investitori internazionali oggi stiamo valutando le proposte di un investitore italiano interessato ad entrare sul mercato immobiliare con un prodotto che ‘rompa’ i tradizionali schemi” dice ancora Laffranchi.

La piattaforma di compravendita immobili a basso costo vuole essere presente nei principali capoluoghi italiani entro fine anno e per questo ha iniziato la selezione di 300 agenti immobiliari e altre figure provenienti dal settore per accelerare il processo di sviluppo.

 

###
Contatti Stampa:

info@homstate.it

 

 

 

 

 

 

“Le strade del cibo”, ritorna il Tour Eno-gastronomico di ‘Merenda Italiana’ in 6 città italiane

Arriva Merenda italiana con il tour 2019 “Le strade del cibo“: veri “assedi gastronomici” nei Borghi più belli d’Italia.

Milano, 27 marzo 2019 – Partirà da Viareggio e terminerà a Modena, dopo aver toccato ben 6 città italiane, e 3 diverse regioni,  “Le strade del cibo“, il tour eno-gastronomico organizzato da Merenda italiana, che porta in nei Borghi d’Italia festival alimentari ed eventi culturali, per promuovere il turismo e valorizzare l’italianità.

“Dove ci sono eccellenze lì c’è il Made in Italy, e dove c’è un patrimonio artistico lì curiamo eventi in cui la trasmissione di esperienza al pubblico è memorabile”, Gianluca Capedri, Direttore artistico dell’evento.

I tpur eno-gastronimici di Merenda Italiana sono unici in quanto basati su questi focus:

  • Gli Chef lavorano su camioncini di design.
  • Gli attori animano le giornate e coinvolgono il pubblico, soprattutto i bambini.
  • Le Agorà trasmetteono la cultura del cibo e presentare le realtà del territorio al turista.

In ogni evento vengono presentati food truck regionali selezionati dallo stesso Gianluca, laureato in Scienze Gastronomiche alla prestigiosa Università di Pollenzo-Bra (CN), che studia in prima persona il percorso gastronomico per rendere memorabili e riconoscibili gli eventi curati da Merenda Italiana.

Questo il calendario 2019 con le 6 tappe degli “assedi”, i temi delle animazioni gratuite e i dibattiti nelle Agorà, durante i vari fine settimana:

DOVE?

QUANDO?

TEMA ANIMAZIONE

AGORÀ

VIAREGGIO (LU)

20-21-22 aprile

Pasqua e Pasquetta

Pirati all’arrembaggio

La merenda italiana

FONTANELLATO (PR)

25-26-27-28 aprile
Ponte del 25

Villaggio potteriano

Italianità del cibo

FORMIGINE (MO)

17-18-19 maggio

Tema fantasy

Come si diventa Chef su ruote?

FERRARA

7-8-9 giugno

Tema medievale

In definizione…

BELLANO (LC)

28-29-30 giugno

Tema fantasy

In definizione…

MODENA

6-7-8 settembre

Tema fantasy

In definizione…

SPETTACOLI GRATUITI E AGORÀ

I festival di Merenda Italiana si distinguono per la gratuità delle animazioni a tema che coinvolgono il crescente pubblico partecipante e per le Agorà (incontri e dibattiti) in cui personalità del mondo gastronomico, ma anche di realtà territoriali, interagiscono con il pubblico creando momenti di discussione per trasmettere cultura.

CIBO DI STRADA su FOOD TRUCK

La carovana composta da Merenda Italiana con i camioncini più golosi d’Italia, si prefigge di creare un movimento gastronomico/culturale di qualità. Il pubblico è guidato ad assaporare sempre nuove specialità regionali da nord a sud, dal salato al dolce, dalle bibite italiane ai vini arrivando alle migliori birre artigianali.

 

SITO DELL’ORGANIZZAZIONE

https://www.merendaitaliana.it/

SOCIAL NETWORK

www.facebook.com/CastleStreetFood

www.instagram.com/castlestreetfood
https://twitter.com/CastleStFood

CHI È MERENDA ITALIANA

Il nome Merenda Italiana deriva dal titolo della Tesi di laurea che Gianluca Capedri ha presentato nel 2013 per il suo dottorato in Scienze Gastronomiche in cui ha studiato il cibo di strada come nuova opportunità imprenditoriale, oltreché generatore di nuovo turismo nelle località italiane che vogliono presentarsi in modo innovativo e attrattivo.

La tappa che ha fatto la storia in Italia si è svolta al Castello di Fontanellato (Parma) nei giorni in cui si apriva EXPO2015Milano – 30 food truck tra cui alcuni giunti dall’Europa e Chef Rubio che ha presentato la sua versione di “Merenda italiana” in un affollatissimo Agorà. Durante la tre giorni sono state registrate 40 mila presenze.

Da lì è iniziata un’avventura imprenditoriale per molti operatori: gli attuali Food Truck italiani, e sempre da quegli eventi storici si è affermato il modello attuale dei festival curati da Merenda Italiana.

Un’organizzazione con tutte le referenze necessarie per interfacciarsi con i privati, con le realtà territoriali e con le Pubbliche Amministrazioni, con eventi sono 100% autoprodotti.

Dal 2018 Merenda Italiana si associa a ITALÌ, associazione culturale e di promozione sociale che promuove, organizza e gestisce attività di turismo culturale e sociale, svelando le bellezze e i tesori del nostro Bel Paese condividendo proposte che lasciano il pubblico sorpreso e incantato.

ITA-LÌ dove c’è l’Italia migliore, che fa incontrare le persone con azioni di turismo partecipato e sostenibile. Ad ITALÌ abbiamo affidato la proposta culturale nelle Agorà.

 

 

ITALÌ si occupa delle Agorà per trasmettere la cultura dell’italianità durante i festival

 

 

MERENDA ITALIANA COLLABORA CON ASSOCIAZIONE ITALÌ

Chi è ITALÌ  

Italì è un’Associazione Culturale che si propone di promuovere, organizzare e gestire attività di turismo culturale e sociale, consapevole e sostenibile, svelando le bellezze e i tesori del nostro paese, condividendo proposte, viaggi ed esperienze che sappiano arricchire lo spirito e il bagaglio culturale di chi li vive e rendere protagoniste le località e le imprese che li ospitano.

I Fondatori

I fondatori di Italì sono liberi professionisti e imprenditori esperti in diversi settori tra cui la comunicazione, le pubbliche relazioni, la gestione di eventi e la valorizzazione del patrimonio artistico. Vogliamo, quindi, mettere a disposizione della comunità le nostre esperienze per dare vita a momenti aggregativi di alto spessore su tutto il territorio nazionale.

Di cosa si occupa

Ci occupiamo della progettazione completa – chiavi in mano – di eventi che hanno finalità culturali, associative e promozionali. Grazie all’attenzione che rivolgiamo alla singola realtà che incontriamo e alle collaborazioni che attiviamo con Enti e Associazioni locali, la nostra proposta è sempre diversa ed eterogenea e coinvolge ampie tipologie di pubblico in modo attrattivo e innovativo: laboratori didattici, giochi, spettacoli e musica, accanto a momenti di approfondimento e agorà tematiche.

Quali sono le finalità

Le finalità della nostra Associazione sono la valorizzazione dei borghi, delle piazze e dei centri storici delle più caratteristiche città italiane, la promozione della cultura del Made in Italy attraverso l’educazione alla bellezza e l’incremento del turismo consapevole e sostenibile. Per raggiungere i nostri obiettivi statutari ci proponiamo principalmente di:

  • realizzare iniziative e progetti volti alla promozione e valorizzazione del patrimonio italiano;
  • sviluppare nuovi linguaggi e modalità di promozione e comunicazione;
  • promuovere attività di turismo sociale e culturale;
  • sensibilizzare tutti coloro che hanno interesse allo sviluppo del flusso turistico;
  • offrire sul mercato turistico un’immagine omogenea da proporre in particolar modo a famiglie e ai giovani;
  • promuovere in maniera mirata le tradizioni, collaborando con altre associazioni;
  • collaborare con tutti quelli che operano per la promozione e la valorizzazione del patrimonio paesaggistico;
  • realizzare concretamente opportunità per azioni di marketing turistico e territoriale;
  • dare ai turisti la possibilità di vivere esperienze pregnanti e mirabili.

Materiale informativo:

Garantire la più ampia partecipazione di pubblico alle attività è l’obiettivo primario che, come Associazione, ci proponiamo di raggiungere. Per questo motivo, mireremo sempre alla gratuità delle iniziative che proponiamo. Sarà tutto documentato su materiale informativo cartaceo (manifesti, banner e volantini) da distribuire sul territorio limitrofo, oltre che alla produzione di materiale audio e video da condividere sui principali media (TV e radio).

  Agorà tematiche:

Italì crede nel valore della condivisione delle esperienze. Per questo motivo promoviamo degli incontri (Agorà) per presentare al pubblico nuovi contenuti. Cosa sono le Agorà? Si tratta di speech in piazza, con possibilità di moderazione da parte di giornalisti o esperti del settore, gratuiti, brevi e sicuramente informali, rivolti al pubblico. Sarà un’occasione in cui potranno essere presentate: esperienze personali e professionali curiose, realtà associative, musei, libri e riviste, luoghi d’arte, siti d’interesse, prodotti enogastronomici, ricerche e approfondimenti, corsi di formazione e molto altro…

Relazioni di valore ed esperienze pregnanti:

Come associazione ci proponiamo di contribuire ad instaurare relazioni di valore tra i bei comuni di tutto il nostro Bel Paese.

 

 

 

 

###

 

CONTATTI DIRETTI

Gianluca Capedri – Direttore artistico laureato UNISG in Scienze Gastronomiche

Gianluca Capedri direttore artistico m. 02 33101240 gianluca@giroidea.it

Giuliano Capedri ufficio stampa m. 335 6114863 ufficiostampa@giroidea.it

CARTELLA STAMPA PER I GIORNALISTI

https://www.merendaitaliana.it/cartella-stampa/

Exit mobile version