È boom di offerte di lavoro in Lombardia e Veneto: queste le ultime richieste

lavoro, offerte lavoro, riunione, impiegati, lavorare, lavoratori

Milano, 29 agosto 2017 – Sono tante le nuove posizioni lavorative aperte in Lombardia e Veneto e in genere nel nord Italia. In questi primi giorni di riapertura delle aziende, dopo la chiusura estiva, si registra infatti una crescita delle richieste di lavoro nel nord dell’Italia, con numerose posizioni lavorative manageriali, e non solo, disponibili in diversi settori. Si tratta senza alcun dubbio di una possibilità concreta per valutare opzioni ed opportunità differenti.

A confermarlo la Adami & Associati, che da anni si occupa della ricerca di personale qualificato tramite ricerche specifiche, valutazione delle effettive competenze/skills dei candidati e inserimento ottimale dei candidati in azienda.

Queste le posizioni più ricercate sono destinate a professionisti di vario genere, raccolte e raggruppate in base alle varie mansioni:

 

VENDITE/ACQUISTI:

N.1 Responsabile vendite a Milano

N.1 Responsabile vendite e marketing – Italia e estero a Padova

N.1 Sales account – Medio Oriente a Milano

N.1 Responsabile punto vendita ottica a Brescia

N.1 Sales and marketing manager a Merate (LC)

N.1 Sales manager a Bolzano

N.1 Commerciale settore trasporti a Verona

N.1 Buyer specialist a Bergamo

 

RISTORAZIONE:

N.1 Responsabile ristorante a Bergamo

N.2 Commis de rang a Milano

N.3 Chef de rang a Milano

N.1 Barman a Milano

N.1 Restaurant director a Milano

 

OFFICE:

N.1 ADDETTO UFFICIO TECNICO/PROGETTAZIONE a Monza e Brianza

N.1 Responsabile ufficio export ad Arese (MI)

N.1 Economo a Milano

N.1 Controller ambito trasporti a Verona

 

TECHNICAL:

N.1 Direttore tecnico a Merate

N.1 Senior electrical engineer

N.1 Instrument automation senior enigineer a Milano

N.1 Senior technical engineer a Milano

N.1 Progettista meccanico/idraulico elettrovalvole a Como

 

RETAIL:

N.1 Analista funzionale nell’ambito del software retail a Mestre (VE)

 

LOGISTICA:

N.1 operation in store a Milano

 

MANUFACTURING:

N.1 Responsabile attrezzista meccanico a Lecco

n.1 Tornitore con esperienza a Milano

 

MANAGEMENT:

n.1 Ingegnere meccanico a Milano

n.1 Business development manager a Milano

n.1 Site manager a Genova

n.1 Finance manager reporting to the Cfo a Milano

n.1 Project account manager a Bergamo

n.1 Direttore generale a Varese

n.1 Asset manager a Milano

n.1 Capo contabile a Milano

n.1 Head of legal, risk & compliance  a Milano

 

CUSTOMER CARE/CUSTOMER SERVICE:

n.1 Hostess a Milano

 

Per maggiori informazioni sulle posizioni lavorative contattare la Adami & Associati al telefono 02 36 52 62 35 o tramite email l’email customerservice@adamiassociati.com o visitare i sito internet www.adamiassociati.com.

 

 

 

 

 

È ad Abu Dhabi la nuova ‘Dolce Vita’ dei Vip

Abu Dhabi, 28 agosto 2018 – Tutti conoscono ” La dolce vita” di Montecarlo con il suo lusso sfrenato e le sue bellezze naturali, ma in quanti sanno cosa si cela dietro il lusso ed i divertimenti dei Vip ad Abu Dhabi? La dolce vita della capitale degli Emirati Arabi tocca il picco nel weekend del suo leggendario Gran Premio, quando orde di milionari, attori e modelle invadono la marina della città per partecipare ad eventi e party esclusivi in locali e mega yacht da urlo.

Il circuito del Gran Premio, l’unico intitolato ad una città e non ad una nazione (e già questo la dice lunga), sorge sull’isola artificiale di Yas Marina, situato a pochi passi da meravigliosi parchi a tema e hotel di lusso, e il week end del GP a Yas Island può essere paragonato, senza dubbi, ad una “Montecarlo d’Oriente“.

Ma come si vive il weekend del Gran Premio a Yas Island?

Lo chiediamo a Giovanni Sorrentino (www.sultanofwind.com), yacht designer italiano e operatore del lusso che da anni vive e lavora negli Emirati Arabi, a contatto con milionari e Vip di tutto il pianeta.

“È vero, tutti aspettano con ansia il week end della Formula 1 di Abu Dhabi qui negli Emirati Arabi, che è ormai una tappa obbligatoria per tutti “quelli che contano” ci dice Sorrentino.

“Gli arrivi e la partecipazione dei Vip al Gran Premio è ben organizzata da società specializzate, con package a seconda delle possibilità dei visitatori. Ed è inutile nascondere che quello che tutti aspettano sono le esclusive feste in barca a Yas Island, dove si socializza con gente importante da tutto il mondo”.

“La marina affaccia direttamente sul circuito ed è difficilissimo recuperare dei posti barca durante quei giorni. Ogni anno io stesso mi trovo ad organizzare in prima persona questi eventi, e con i miei partner abbiamo 2 o 3 tra le migliori postazioni della marina, dove ormeggiamo yacht e megayacht. Naturalmente vista l’importanza degli ospiti non possiamo essere meno che perfetti, dall’aereo privato con cui i nostri ospiti arrivano negli emirati arabi alle auto di lusso come Ferrari, Lamborghini e Limousine che li attendono all’aereoporto, mentre uno yacht resta parcheggiato nella marina per lo spettacolo della Formula 1 ed il party. Durante il giorno poi gli ospiti, oltre a intrattenersi negli hotel a 5 stelle e in ristoranti di lusso pluripremiati, partecipano ad attività diverse a seconda dei gusti: di solito le donne vengono accompagnate a fare shopping nelle migliori boutique di Dubai, mentre gli uomini si dilettano in una battuta di pesca o con gli sport d’acqua” continua Sorrentino.

D: Quanto costa tutto questo?

R: I costi variano ovviamente a seconda dei servizi, noi operiamo solamente per una fascia di clienti alta, tra cui ci sono attori, personaggi dello spettacolo, calciatori, pugili, e Ceo di grandi aziende. Il pacchetto base parte dai 50 mila euro in su ma ci sono persone che acquistano la loro barca esclusivamente per il Gran Premio e poi la tengono qui negli Emirati per le loro vacanze. In questo caso parliamo di barche personalizzate al massimo realizzate in stile ‘Italian Design’ in un unico esemplare e costruite qui negli Emirati Arabi tramite Riviera Boat.

D: Chi ti piacerebbe incontrare a questo Gran Premio?

R: Mi piacerebbe rivedere negli Emirati Pio e Amedeo di Emigratis , quando sono venuti l’anno scorso non ho avuto la possibilità di incontrarli, ma ho visto abbastanza sui social per dire di volerli ancora qui.

D: Qual’ è stata la richiesta più strana ricevuta per il gran premio di Abu Dhabi?

R: Due anni fa era ospite al gran Premio Rihanna, e uno dei nostri clienti di cui non posso far nome per questione di privacy, prenotò una barca da 160 piedi completa di equipaggio, allestita per un mega party con fiumi di champagne per una spesa totale di 800 mila euro circa. “Per Rihanna non bado a spese” ci disse. Alla fine però la barca, interamente pagata, pronta per uno dei più esclusivi party del GP, rimase vuota, senza ospiti.

Giovanni Sorrentino è uno di quegli italiani che ha fatto successo all’estero, vive e lavora negli Emirati Arabi ed è famoso tra i Vip per il suo lavoro di yacht designer e per l’organizzazione di eventi di lusso.

Per saperne di più sulla dolce vita negli Emirati Arabi basta seguire il suo profilo Instragram SultanOfWind o il sito internet www.sultanofwind.com.

 

 

 

 

 

 

Fonte Instagram:  @sultanofwind

 

 

Woody Harrelson ospite a Positano

 

Floyd May Weather ospite a Dubai

 

 


 

 

 

 

 

 

Salute: a ruba i libri su come star bene naturalmente

Roma, 28 agosto 2018 – È boom di vendite per 2 nuovi libri, freschi di stampa che danno consigli su come star bene in modo naturale, anche tramite l’alimentazione. Si tratta di ‘Dall’alba al tramonto di E. Gambacciani (CCEditore, 2018) e di ‘Vivere secondo natura. Alimentazione, stili di vita, felicità (CCEditore, 2018) di A. Angeleri, C. De Luca e A. Rossiello, scritto dai membri del team di Evolutamente, il più autorevole e noto blog italiano relativo alla salute e al benessere.

Nato come un’appendice dello storico forum www.lazonalibera.it, in cinque anni di vita il blog di Evolutamente ha raggiunto 2 milioni di visualizzazioni e settecentomila utenti diversi, grazie alla dedizione dei suoi membri, Angelo Rossiello, fondatore, proprietario ed editore del blog, Chiara De Luca, che si occupa della sezione “ricette” del blog e collabora con la realizzazione dei menù negli eventi organizzati dalla SIMNESocietà Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica, Alessio Angeleri, functional trainer e biohacker, socio fondatore e membro del comitato scientifico della SIMNE  ed Emanuele Gambacciani, biologo,  nutrizionista e profondo conoscitore della dieta definita “paleolitica”.

Attualmente il blog vanta quasi 2000 articoli pubblicati e rappresenta una vera e propria enciclopedia degli stili di vita in Italia.

Il grande successo dei due libri è testimoniato non solo dal numero considerevole di copie vendute attraverso i canali di distribuzione online e offline, ma anche dalle numerose recensioni positive rilasciate da lettori e utenti sul web.

Attraverso la lettura di queste stesse recensioni si evince che la caratteristica maggiormente apprezzata per quanto concerne Dall’alba al tramonto e Vivere secondo natura è la capacità degli autori di affrontare tematiche di matrice scientifica adoperando un linguaggio semplice e scorrevole, per nulla reso ostico dall’uso di tecnicismi e di un lessico specialistico.

L’obiettivo principale degli autori, infatti, è stato quello di coinvolgere i lettori nell’esplorazione di un argomento di interesse comune, ovvero l’alimentazione e il benessere psicosomatico, particolarmente sentito nella nostra società, rendendo accessibili e fruibili a tutti i consigli consapevoli degli esperti, sorretti e sostanziati da una serie di riferimenti scientifici.

Molti lettori hanno altre sì affermato di aver tratto giovamento dai precetti scientifici contenuti all’interno dei due libri e di aver conseguito, tramite la lettura del testo e l’alimentazione di tipo evoluzionistico, la risoluzione definitiva o l’alleviamento di alcune patologie come disturbi gastrointestinali, intolleranze alimentari, ipercolesterolemia e ipertensione e di aver migliorato il proprio stile di vita raggiungendo un soddisfacente e salutare stato di benessere psico-fisico, empiricamente confermato dal netto miglioramento dei parametri del sangue.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Jorit firma la “copertina” del Premio Penisola Sorrentina

 Il graffitista internazionale Jorit firma la prima “copertina d’autore” del Premio nazionale che  si svolgerà a Piano di Sorrento: al Premio le importanti adesioni di Palazzo Chigi, del Teatro Eliseo di Roma e l’inserimento nell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

Napoli, 28 agosto 2018 – Un inedito di Jorit, artista sulla ribalta internazionale, costituirà la prima copertina d’autore del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”.

La copertina dell’edizione 2018, ispirandosi al logo orginario, ne interpreta e ne personalizza fortemente gli elementi e anche in questa opera la cifra di Jorit appare evidente con il suo tipico ritratto che mostra i segni di appartenenza all’umana tribù.      A fare da marchio due strisce di lava del vesuvio, come comune identità del popolo meridionale e mediterraneo.

Ogni anno, consuetudine della manifestazione è quella di scegliere un giovane artista della scena internazionale per fargli comporre la copertina dell’annuario dei premi: “Un modo per avvicinare i giovani e soprattutto il Premio all’arte visiva”, commenta il coordinatore del progetto Giuseppe Leone.

Il Premio nazionale “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, kermesse guidata da Mario Esposito, riscuote da tempo ormai le attenzioni delle istituzioni, ed è stata riconosciuta anche dalla Regione Campania tra gli eventi di rilevanza nazionale.

Non a caso, infatti, il prestigioso Premio è stato inserito dal Segretariato Generale – Ufficio Unesco del Ministero della cultura all’interno dell’ Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

L’obiettivo dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale è quello di incoraggiare il maggior numero di persone a scoprire e lasciarsi coinvolgere dal patrimonio culturale dell’Europa, e rafforzare il senso di appartenenza a un comune spazio europeo. Il motto dell’anno è: “Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro”.

L’evento vedrà svolgersi una serie di iniziative e di manifestazioni in tutta Europa per consentire ai cittadini di avvicinarsi e conoscere più a fondo il loro patrimonio culturale. Il patrimonio culturale plasma la nostra identità e la nostra vita quotidiana. Ci circonda nelle città e nei borghi d’Europa, quando siamo immersi nei paesaggi naturali o ci troviamo nei siti archeologici. Non si tratta soltanto di letteratura, arte e oggetti, ma anche dell’artigianato appreso dai nostri progenitori, delle storie che raccontiamo ai nostri figli, del cibo che gustiamo in compagnia e dei film che guardiamo per riconoscere noi stessi.

Il Premio Penisola Sorrentina Arturo Esposito è stato fondato, come concorso letterario, nel 1996 dal poeta Arturo Esposito, e nel tempo è notevolmente cresciuto fino a divenire una rassegna culturale di rilevanza nazionale che finora ha coinvolto, oltre alla Campania, altre 6 regioni: Campania, Basilicata, Puglia, Lombardia, Liguria, Lazio eben  20 città tra cui Napoli, Roma e Milano.

Con le sue 23 edizioni la manifestazione, nel suo albo d’oro, può vantare nomi importanti della cultura e dello spettacolo come: Leo Gullotta, Giancarlo Giannini,Luca Barbareschi, Pippo Baudi e Nicola Piovani solo per citarne alcuni.

L’edizione 2018 si concluderà in autunno a Piano di Sorrento e vanta il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Teatro Eliseo di Roma. 

 

La copertina d’autore del Premio elaborata in esclusiva da JORIT

 

 

Arriva FSM, la prima App di statistiche e pronostici sul calcio

Roma, 27 agosto 2018 – Il campionato è appena ricominciato e con esso arrivano nuove App dedicate al calcio, per aiutare gli appassionati ad affrontare una nuova stagione. Tra queste vi è FSM – Football Stats Master, applicazione tutta italiana che ha fatto delle statistiche sul calcio la sua arma vincente.

L’App, che ha già raccolto negli App store centinaia di giudizi a 5 stelle, analizza i risultati di oltre 250.000 partite di calcio, a partire dal 1993 ad oggi, ed è in grado di fornire statistiche dettagliate e pronostici realizzati attraverso algoritmi basati su modelli di rating allo stato dell’arte, quali l’ELO, la differenza reti e la statistica di Poisson.

L’utilizzo di un approccio statistico come strumento di rating consente di calcolare la probabilità che un particolare esito si verifichi e, conseguentemente, la quota che viene computata esclusivamente su base statistica.

Immaginando di lanciare una monetina si può dire con certezza che la probabilità che si verifichi “testa” è del 50%, esemplificativa di un esito a quota 2.00 (odds 1/2). In una partita di calcio, viceversa, non è possibile conoscere a priori la probabilità che la Juventus batta il Napoli, non senza tenere in conto tutte le variabili del caso. Le quote dei bookmakers sono parimenti scorrelate dai modelli statistici poiché influenzate dal numero di scommettitori, che fanno crescere o decrescere la posta, ed inoltre risultano ridotte dall’aggio (la trattenuta del bookmaker sulla giocata).

Il calcolo delle quote su base statistica effettuato da FSM risulta molto utile agli scommettitori, in quanto, oltre a renderli più consapevoli delle loro effettive probabilità di vittoria, può essere sfruttato per individuare le cosiddette value bets, ovvero i particolari esiti in cui le quote proposte dal bookmaker risultano più alte di quelle teorizzate dal modello probabilistico.

Le value bets non sono esiti che certamente si verificheranno, bensì esiti in cui un bookmaker sottostima il valore della posta e, pertanto, a lungo andare risultano profittevoli per lo scommettitore: l’equivalente nel lancio della monetina in cui la probabilità che esca testa venga erroneamente stimata dal bookmaker superiore al 50% e quindi pagata ad una quota maggiore di 2.00.

Oltre ai pronostici realizzati su base statistica, FSM fornisce un sistema di pronostici svolto da veri esperti di calcio, i cosiddetti Guru o Tipsters che pubblicano i loro consigli all’interno dell’Applicazione.

Il rating di FSM non viene però applicato alle sole partite di calcio, ma anche agli stessi guru, le cui giocate vengono tracciate ed analizzate per misurarne performance e rendimento medio nel tempo (ROI) così da garantire all’utente la possibilità di seguire i guru più profittevoli, consultare i loro pronostici e conoscere con assoluta precisione le loro statistiche di vittoria.

Quando un Guru pubblica un pronostico gli utenti che lo seguono ricevono una notifica e possono visualizzare le sue giocate.

Risultati, classifiche e statistiche dettagliate consentono di analizzare fattore campo, stato di forma ed esiti parziali per ciascuna squadra, campionato e stagione dal 93-94 ad oggi ed, infine, per gli amanti delle scommesse dal vivo l’App offre un servizio di livescore, chat ed aggregatore di notizie sportive.

FSM, tradotta in 8 lingue e con oltre 300.000 download in tutto il mondo, è disponibile gratuitamente su App Store e Play Store tramite i seguenti link:

iOS : https://itunes.apple.com/it/app/la-bolletta-football-stats/id821673278?mt=8

Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.unicafe.fsm

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cani: arriva ‘Lugano a 4 Zampe’, per un weekend con migliaia di amici a 4 zampe

Lugano, 27 agosto 2018 – Vi piacciono i cani? Allora non dovete perdervi l’International & Charity Dog Event ‘Lugano a 4 zampe’ 2018, evento che si terrà a pochi chilometri dal confine italiano, con gare, esibizioni e attività per grandi e piccini.

Per il quinto anno consecutivo, durante il weekend dell’ 1-2 settembre, il Parco Ciani diventerà così la splendida cornice di “Lugano a 4 zampe”, il più grande evento cinofilo della Svizzera. 

Un evento unico nel suo genere per il suo carattere “totally charity” e perché si tratta una manifestazione il cui scopo non è semplicemente quello di divertire o intrattenere, ma anche di diffondere all’interno della società e quindi delle famiglie, un corretto rapporto uomo-cane. 

Un programma ricco di divertentissime e spettacolari esibizioni con veri e propri atleti a 4 zampe, provenienti da ogni dove,che si cimenteranno nei balli della Dog Dance con Yvonne Belin, campionessa del Mondo, Europea e Svizzera di questa disciplina e il team lombardo “Zampette in Musica”, nei tortuosi percorsi ad ostacoli dell’Agility Dog e nella disciplina del Disc Dog con gli istruttori del Mulino Prudenza.

Vedremo poi all’opera i cani da lavoro delle Unità Cinofile delle Guardie di Confine e i loro splendidi Malinois. E anche quest’anno non mancheranno le attività acquatiche proposte dal Centro Cinofilo Europeo che propone il battesimo in acqua, i corsi di nuoto e di tuffi che termineranno domenica pomeriggio con l’attesissima e spettacolare gara di Splash Dog, disciplina nata negli Stati Uniti e unica tappa svizzera ma presente per il terzo anno consecutivo nel calendario nazionale italiano. 

Per chi ama l’acqua riproporremo i corsi di SUP Dog, Stand-Up Paddle, naturalmente pensato con il proprio cane: un’attività dalle radici antiche nata alle Hawaii e tornata alla ribalta in chiave sportiva in questi ultimi anni in tutto il Mondo. Nella due giorni luganese sarà possibile iscriversi ai corsi e testare l’equilibrio e il coraggio del proprio cane sotto la stretta sorveglianza degli istruttori della Scuola Federale SUP del Garda.

Ricchissimo quest’anno il programma di attività da provare con il proprio cane, con educatori che saranno a disposizione per un assaggio di discipline divertentissime ma anche utili, tra cui Agility e Disc Dog, A tu per tu con l’educatore, valutazioni educative, ABC Cuccioli, Bambility, dove i bambini imparano a relazionarsi correttamente con i nostri amici a 4 zampe AcquaticitàSup DogTreibbleEsperienza di calma e concentrazioneDog FitnessCani CrossHomemade Toys for Dogs, Tellington T-TouchFiori Australiani & ReikiAgopuntura e OsteopatiaBalance.

Tra le novità di quest’anno la gara di Dog Dance che, domenica, avrà inizio alle ore 12.30 e a seguire, dalle ore 14, tutti pronti al via per la gara di Velocità in cui si potranno cimentare cani di ogni razza e non, suddivisi per taglia in 4 diverse categorie.

Presente Prima Svizzera per l’esibizione della Scuola Italiana di Cani da Soccorso capitanata da Ferruccio Pilenga, Presidente nazionale S.I.C.S, la più grande organizzazione nazionale dedicata alla preparazione dei cani e dei loro conduttori con 5 meravigliosi soccorritori a 4 zampe che si lanceranno a turno nel lago da un elicottero della Helitv per soccorrere un figurante. Pilenga è l’unico istruttore al mondo ad eseguire questi lanci.

Sabato pomeriggio sarà invece la volta dei finalisti del concorso di bellezza e simpatia “Miss e Mister Dog Ticino”, che sfileranno davanti ad una giuria sceltissima composta da Esperti Giudici Enci, veterinari, Handler e toelettatori e vari personaggi del mondo Pet.

Presente anche “Krax”, il progetto nazionale della Protezione Svizzera degli Animali, sempre fedele alla sensibilizzazione nelle scuole, che proporrà delle lezioni di interazione bambino-cane presso il loro stand in collaborazione con la veterinaria Petra Santini.

Sempre per i bambini è pensata l’attività organizzata dagli artisti “Barza de Legn” dove i più piccoli verranno coinvolti in veri e propri laboratori di pittura per imparare a disegnare il proprio cane.

Per chi invece volesse cimentarsi nelle gare in questa ricchissima edizione potrà iscriversi alle Dog Olimpiadi, alla Gara di Dog Dance, alla Gara di Velocità e naturalmente allo Splash Dog, la gara di tuffi nel lago, 

Lugano a 4 zampe sarà anche “Dog Park” con due aree recintate per far correre e divertire i propri cani in libertà e sicurezza sotto la supervisione di educatori e comportamentalisti qualificati, che potranno anche rispondere alle domande e dare consigli ai proprietari.

Non mancherà l’area dedicata alle ‘Associazioni Rescue’ e due emozionanti “Passeggiate Levriere” per le vie della città a cui tutti gli appassionati di levrieri (e non!) potranno unirsi per far conoscere la triste realtà di queste meravigliose ed eleganti creature ma anche di tutti i trovatelli e i cani maltrattati, promuovendone l’adozione. 

Tanti ospiti e Vip a due e 4 zampe che saranno presenti, con personalità politiche e dello spettacolo, personaggi sportivi, Fripon, lo splendido pastore Maremmano protagonista del film campione d’incassi “Belle et Sebastien”.

Per i più golosi Lugano a 4 zampe quest’anno ospiterà infine un’area food con specialità locali ed internazionali.

L’intero ricavato dell’evento andrà ad aiutare i tantissimi trovatelli di cui si occupa la nostra Associazione luganese Non Profit “Forza Rescue Dog”, attiva da anni nel recupero, nella riabilitazione e nel re-homing, tra Svizzera, Italia, Germania, Francia, Belgio e Finlandia di cani abbandonati e maltrattati di varia provenienza.

Per maggiori informazioni sull’evento e per consultare il programma completo del weekend è possibile visitare il sito internet www.luganoa4zampe.ch o la pagina Facebook “Lugano a 4 Zampe”. Le iscrizioni online sono aperte a tutti, senza esclusione di razza, età e colore.

 

###

Flyer Presentazione Evento in Pdf

 

Contatti stampa:

Stephanie Castiglioni, Forza Rescue Dog, Non Profit Association, Switzerland

Tel. 0041 793 672 980

Tel. 0039 348 919 4998

 

 

 

 

  

 

 

 

 

Al BookCity di Milano il premio ‘Una Città Che Scrive’

Casalnuovo di Napoli, 27 agosto 2018 – Il premio letterario ‘Una Città Che Scrive‘, uno dei primi concorsi italiani a dedicare una sezione speciale al mondo della dislessia, sarà presente al BookCity di Milano. I testi selezionati lo scorso maggio sono stati editati e pubblicati in un’antologia dal titolo “La Dislessia, una forza per la Scrittura”, che sarà presentata a Milano il prossimo 18 novembre, nell’ambito di BookCity, manifestazione milanese dedicata ai libri e alla lettura.

Il premio ha anche saputo dedicare uno spazio al mondo dell’autismo e al BookCity di Milano saranno in mostra i lavori dei partecipanti all’edizione 2018 nella sezione speciale “Una Città Che Dipinge”, concorso di pittura riservato agli amici autistici. Alcuni dipinti del concorso sono stati anche pubblicati nell’antologia dal titolo “Emozioni, Colori e Potere della Scrittura”.

Presenteremo i lavori del nostro premio letterario a Milano. Le nostre due antologie, e le sezioni speciali sulla dislessia e sull’autismo, saranno presentate in occasione del BookCity, l’iniziativa del Comune di Milano dedicata ai libri e alla lettura”, racconta Giovanni Nappi, fondatore del Premio Letterario Una Città Che Scrive, che in tre edizioni ha registrato oltre 3 mila adesioni di scrittori provenienti da tutta Italia.

L’appuntamento è per il prossimo 18 novembre alle ore 10.30, al Conference Centre Hotel Michelangelo, Milano, Piazza Luigi di Savoia.

 

 

Ad Amatrice commemorazione e raccolta fondi per la ricostruzione

Amatrice, 24 agosto 2018 – Il comitato ‘Ricostruiamo Saletta’, frazione di Amatrice, ha organizzato per domenica 2 settembre prossimo una giornata, con una messa, in ricordo delle vittime del terremoto del 24 agosto 2016. 

Per l’occasione il comitato ‘Ricostruiamo Saletta’ ha indetto una raccolta fondi con il  fine di poter ricostruire il borgo-frazione di Saletta.

Il comitato ha invitato all’evento, oltre le varie autorità anche la scrittrice Barbara Appiano, che aveva visitato Saletta e le zone limitrofe il 19 e 20 maggio scorso, prendendo a cuore la causa dei terremotati. 

Nella circostanza l’autrice intervisterà alcune vittime e sopravvissuti del terremoto per indagare sugli effetti psicologici della catastrofe. 

Testimonianze che si andranno ad aggiungere a quelle già raccolte in maggio per il libro in fase di stesura che si chiamerà “Tutto in una vita, tutto in un minuto”, in cui l’io narrante sarà il terremoto in prima persona, che alla fine chiederà anche perdono per quanto provocato.

Durante l’evento del 2 settembre sarà presentato  l’ultimo libro di Barbara Appiano “Città senza semafori e case con le ruote”, e il ricavato della vendita in tale circostanza sarà devoluto al comitato ‘Ricostruiamo Saletta’. 

“Sarà per me un impegno costante, quale lavoratrice ‘socialmente utile’, rendere partecipi gli italiani di buona volontà alla condivisione delle tante calamità naturali, e non, di cui il nostro paese è afflitto e di cui mi occupo costantemente. Dalla sanità alla valorizzazione del territorio, piuttosto che le discariche abusive e l’inquinamento industriale incontrollato che trova in Italia terreno facile per la mancanza di cultura del territorio e dell’ambiente. Materie che secondo me dovrebbero diventare discipline scolastiche da insegnare ai bambini delle scuole primarie” dice la scrittrice.

Meno telefonini, più coscienza del territorio e più empatia verso vittime delle tante catastrofi di cui soffre il nostro bel paese: è necessaria una divulgazione capillare tramite le scuole partendo dalle primarie, su cosa e come fare per rendere questo paese uno dei tanti mondi possibili dove poter abitare” continua ancora Barbara Appiano.

Propongo di scrivere un decalogo a più mani con altri scrittori, geologi, ingegneri e storici dell’arte da utilizzare nelle scuole, come fosse una fiaba o un fumetto con illustrazioni stile cartone animato, perché i bambini imparano velocemente e le immagini con le spiegazioni come se si trattasse di una fiaba, la fiaba del nostro paese. Potrebbe diventare un modo per trasmettere l’amore per l’ambiente, l’arte e la natura, valori che per essere salvaguardati necessitano di una divulgazione che coinvolga i più piccoli in modo ‘sentimentale’, partendo dal cuore: soprattutto il loro, quello dei bambini è grande e innocente” conclude la scrittrice.

Parole semplici ma efficaci per educare coloro che un giorno saranno la classe dirigente del nostro bellissimo paese.

Bisogna porre fine ai crolli per terremoti, e ai disastri per fiumi e ponti mal conservati.

L’ambiente è la nostra casa primaria e fonte di vita, e dobbiamo tutti capire che dobbiamo proteggerlo anche dall’egoismo e dal profitto senza pudore, che sempre più cerca di colonizzare senza remore le nostre stesse vite.

L’amore verso l’ambiente, l’arte e la natura dovranno essere il nuovo Vangelo. 

 

Su Amazon ‘Bolle di sapone’, il nuovo romanzo di Liliana Angela Angeleri

Alessandria, 27 agosto 2018 – In occasione degli 850 anni dalla fondazione della città di Alessandria è stato appena pubblicato su Amazon l’ebook Bolle di sapone (Gagliaudo e gli Umiliati), a cura dell’editore Luigi Passerino, che contiene due romanzi brevi che narrano la fondazione della città di Alessandria.

Uno riguarda Gagliaudo, personaggio complesso coinvolto in situazioni ironiche e frizzanti, quasi comiche, anche se deve vivere momenti drammatici. Istruito dall’Ordine degli Umiliati a leggere, a scrivere e a far di conto, colpisce per la sua forza decisionale e la sua scaltrezza. Gagliaudo alterna momenti e azioni di grandissima generosità a comportamenti d’inspiegabile tirchieria e ombrosità nei confronti del prossimo. Ma l’assedio ne cambia il carattere e una intuizione improvvisa….

Il secondo romanzo tratta degli Umiliati, le cui case si erano diramate in gran parte dell’Italia settentrionale. Ad Alessandria, nel sec.XIII. c’era una importante comunità degli Umiliati, in cui le donne ebbero la parità economica con gli uomini. Una parità all’avanguardia visto che oggi, dopo tanti secoli, ancora non esiste una vera parità di retribuzione tra i due sessi.

I più importanti e facoltosi mercanti di tessuti di Milano e Como furono fatti prigionieri da Re Enrico II di Germania e dopo tre anni di prigionia disperavano di ritornare nelle loro splendide dimore. Formularono allora un voto di umiltà e il re esclamò soddisfatto, “Finalmente vi siete umiliati!”, e perme loro di ritornare nelle loro case, in cui vengono accolte molte persone perseguitate e in povere condizioni. San Bernardo da Chiaravalle formò da questo movimento spontaneo un ordine religioso.

Riguardo Liliana Angela Angeleri

Liliana Angela Angeleri è nata ad Alessandria, in Piemonte.
Sposata con il noto pittore Gigi Coppo è madre di Gianluigi e nonna di Alice di sei anni. Dipinge anche lei tele a olio.

Pensionata delle Poste e Telecomunicazioni, la sua vicenda è molto singolare: non ha cercato la letteratura, ma è stata una fortissima intuizione a “ordinarle” di scrivere una sceneggiatura per un film tratto da un romanzo ottocentesco.

Lei non conosceva come si componeva una sceneggiatura, si è informata, ha scritto e trovato subito finanziamenti e una produzione di una fiction per la Rai, tutto era pronto per andare in onda…ma…gli eredi degli autori del romanzo originario, dopo un anno di estenuanti trattative hanno rifiutato di cedere i diritti d’autore.

Non si è persa d’animo e ha scritto altri sei script, anche se il vento era ormai cambiato, i finanziamenti erano stati molto ridotti, e Liliana non riuscì più a trovare case di produzione e finanziamenti. In attesa che le sue sceneggiature diventassero film le hanno consigliato di scrivere romanzi ispirati dagli script.

Tra i libri scritti finora ‘Il romanzo di Aleramo’, composto da due parti: la vera vita leggendaria di Aleramo, romanzo romantico/cavalleresco/fantasy, e ‘Profumo di leggenda’, racconto ambientato nei nostri giorni. Un viaggio surreale sulle orme della cavalcata aleramica, lungo i confini del Monferrato.

Infine ‘Il brigante Giuseppe Mayno’, romanzo ambientato in epoca napoleonica, riguarda un brigante celebre e sociale, che rubava ai ricchi per donare alle povere genti delle campagne: un brigante “cavaliere” insomma, simpatico e con una deliziosa storia d’amore.

Contatti social:

https://www.facebook.com/lilianaangeleri1

https://www.stage32.com/LILIANAANGELAANGELERI

 

 

 

 

 

Gagliaudo, il protagonista del romanzo
Liliana Angela Angeleri, l’autrice del romanzo

Addio plastica: ora anche i Cotton Fioc biodegradabii al 100%

Roma, 21 agosto 2018 – Il tema della gestione delle plastiche sta finalmente ottenendo da parte dell’Europa e degli stati membri una maggiore considerazione, sia per quanto riguarda lo smaltimento degli imballaggi sia per la produzione di articoli di uso quotidiano. Dopo i sacchetti in plastica dismessi nel 2015, nel 2019 sarà dichiarata guerra a tutti quei “prodotti in plastica usa e getta” che, raggruppati in dieci categorie, sono responsabili per l’85% dell’inquinamento di oceani e spiagge di tutto il Pianeta; tra questi ci sono cannucce, piatti, posate e soprattutto bastoncini per le orecchie in plastica.

In questo contesto alcune aziende italiane hanno fatto propria questa battaglia ecologica, rendendola parte integrante della propria mission anche dopo l’abrogazione nel 2006 della Legge n. 93 del 23 marzo 2001, Art. 19, comma 1 in cui si richiedeva ai produttori di bastoncini per l’igiene delle orecchie che questi venissero realizzati in materiale biodegradabile secondo le norme UNI 10785.

È il caso della Cotton Sound, azienda italiana con sede e stabilimenti produttivi in provincia di Brescia, che sin dalla nascita nel 1981, produce e distribuisce, da quasi vent’anni, bastoncini per le orecchie in carta biodegradabile, anticipando quanto sarà imposto dalla legislazione italiana e dalla Comunità Europea dal 1° gennaio 2019, ovvero il “…divieto di commercializzare e produrre prodotti come i bastoncini per la pulizia delle orecchie che abbiano il supporto in plastica o comunque non in materiale biodegradabile” (legge n. 205 del 27 dicembre 2017, Art. n. 1, comma 545).

A conferma della sua scelta “green” la Cotton Sound ha già iniziato a commercializzare una linea di pulizia per le orecchie con il bastoncino in carta certificata FSC® e con la confezione biodegradabile. Si tratta in questo caso di buste realizzate in biopolimero compostabile a norma UNI EN 13432 a cui faranno seguito tutti gli altri articoli della gamma Cotton Sound: bastoncini in vari formati, anche colorati, dischetti levatrucco, cotone idrofilo, telini igienici, faldine baby e fazzolettini pocket perfetti praticamente per qualsiasi utilizzo.

Il cotone utilizzato poi è di prima pettinatura, sbiancato esclusivamente con perossido di idrogeno (acqua ossigenata) e idoneo anche all’impiego in campo sanitario.

Un’azienda che investe costantemente non solo sulle tecnologie e sui processi produttivi, che avvengono completamente in Italia, ma anche sulle proprie risorse interne, vantando oggi un team affiatato, motivato e specializzato.

Per queste sue innovazioni la Cotton Sound è oggi un punto di riferimento per la produzione e la commercializzazione di prodotti in cotone idrofilo per l’igiene personale ed è presente in Italia e nei principali mercati mondiali, e in Italia è leader per la produzione di articoli Private Label per la grande distribuzione.

 

 

Exit mobile version