Giuseppe Improta conquista il fashion system internazionale

Milano, 30 settembre 2016 – È Giuseppe Improta, la nuova icona italiana in ascesa nel fashion system internazionale. Ventisei anni, casertano, modello e fashion influencer, durante la settimana della moda donna appena conclusa a Milano, Improta è stato invitato alle principali sfilate, oltre ad essere stato tra i protagonisti dei più gettonati party, shooting ed eventi.

Intervistato dalle principali emittenti tv in veste di esperto (compresa Rai News 24), oggi Improta è molto richiesto come testimonial per numerosi servizi fotografici.

Durante la fashion week milanese è stato visto e fotografato accanto a numerosi personaggi dello star system, oltre ad essere tra i pochi e selezionati invitati all’evento di Vogue Italia ed alla presentazione della nuova collezione di Chiara Ferragni.

La sua fama ha ormai varcato i confini italiani e la sua presenza in veste di giudice all’importante “World Fashion Contest” di Lugano, in Svizzera conferma la sua preparazione ed ascesa come figura di Fashion Influencer a livello internazionale.

Per approfondimenti visitare il sito internet www.giuseppeimprota.com.

 

###

 

Giuseppe Importa
Ph. Marco Castellani – Renèe Liszkai

Nasce la nuova cosmetica d’avanguardia grazie a “La Belle Clinic”

Milano, 30 settembre 2016 – È “La Belle Clinic” la nuova realtà italiana della cosmetica grazie ad una nuova concezione di prodotti capace di creare cosmetici d’ispirazione medico-estetica.

Dare energia e levigatezza alla pelle, illuminare e rendere più belli il contorno occhi, idratare e migliorare la pelle del viso e del corpo, ringiovanire e rendere più setosa la pelle gli obiettivi perseguiti dal nuovo marchio italiano della cosmetica.

Una filosofia fortemente identificativa per questo nuovo brand della bellezza, che rende la pelle e la sua salute le protagoniste della sua ricerca capace di dare risposte chiare e mirate, pronte a risolvere ogni tipo di inestetismo cutaneo rispettando appieno il delicato equilibrio fisiologico della pelle.

La Belle Clinic vanta un pool di professionisti dinamici e preparati, sempre attenti all’evoluzione della cosmesi in tutti i suoi molteplici aspetti: queste le premesse racchiuse negli ideali di bellezza del marchio La Belle Clinic, un brand cosmetico che è una certezza in fatto d’eccellenza per qualità raffinatezza e costante ricerca scientifica.

Non solo cosmetici ma anche un ottimo supporto nel mantenimento di interventi post chirurgia e medicina estetica come lifting, filler e botox.

L’azienda punta a formule cosmetiche a base di ingredienti ultra selezionati, tecnologici, naturali e fortemente rispettosi dell’ambiente.

Ogni prodotto viene elaborato secondo un’ottica di stampo “dermatologico” grazie all’utilizzo di materie prime di qualità eccelsa, alto dosaggio di principi naturali ad elevata attività e microbiologicamente testati, senza utilizzare in alcun modo petrolati, parabeni, coloranti e profumi con allergeni e senza test sugli animali.

La Belle Clinic si presenta sul mercato con una linea che è il risultato di un lavoro scrupoloso e altamente selettivo.

Per chi volesse saperne di più su La Belle Clinic può visitare il sito internet www.labelleclinic.it.

 

 

###

 

La Belle Clinic, il nuovo brand italiano della cosmetica

Le agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni ritorneranno nel 2017? Per il viceministro Morando “Sarebbe nei piani”

Milano, 30 settembre 2016 – Si avvicina il termine del 31/12/2016 che vede la scadenza delle maxi detrazioni Irpef per le ristrutturazioni: cosa fare per non perdere il bonus? E cosa ci aspetta nel 2017?

Gli incentivi per le ristrutturazioni edilizie hanno avuto in questi anni un grande successo: ancora oggi è possibile infatti usufruire di diverse agevolazioni fiscali per detrarre buona parte delle spese sostenute per la ristrutturazione e anche arredamento di immobili siti sul territorio italiano (una descrizione più dettagliata di tutte le agevolazioni è possibile trovarla su questo articolo sul sito di Edilcostruzionivitale.it, che sinteticamente descrive i casi ad oggi previsti).

E per il 2017? Secondo il viceministro dell’economia Enrico Morando, intervenuto al convegno di Confedilizia il 17 settembre scorso, la riconferma dei bonus sarebbe nei piani del governo anche per il 2017, ampliati della detrazione fiscale del 65% anche sulle ristrutturazioni antisismiche.

La loro riconferma rappresenterebbe quindi una valida misura in grado di spingere il mercato dell’edilizia e invertire il circolo vizioso causato dalla crisi economica e dalla riduzione degli investimenti.

Le agevolazioni rappresentano infatti un incentivo molto importante per tutte le aziende edili sul territorio italiano, molte delle quali cercano di offrire servizi validi e innovativi a prezzi sempre più competitivi.

Sempre sul sito di Edilcostruzionivitale.it è possibile trovare anche articoli più dettagliati su come ristrutturare casa con i relativi costi o articoli più specifici su, ad esempio, quanto costa rifare un bagno oggi grazie alle agevolazioni fiscali.

In attesa di conoscere informazioni definitive agli interessati a ristrutturare casa nel 2017 non resta che incrociare le dita.

 

###

Contatti stampa:

Delia Caraci
Mail: delia.caraci@digital-sfera.com
Digitalsfera.com

 

Agevolazioni ristrutturazioni 2017 (immagine riutilizzabile solo se pubblicata insieme della presente notizia)

Ritorna la polemica sui vaccini: perché se ne discute sempre tanto?

Roma, 30 settembre 2016 – Come ogni anno, con l’avvio della campagna di vaccinazione 2016-2017 si è riaperto il dibattito sui vaccini. A fronte di studi, ricerche, statistiche che testimoniano l’efficacia della pratica vaccinale, sono diversi gli studiosi e le associazioni a lanciare allarmi sui danni che questi potrebbero causare alla salute dell’uomo.

Per offrire un quadro chiaro, articolato ed obiettivo delle posizioni in campo la piattaforma web di approfondimento e dibattito Pro\Versi  presenta la DiscussioneVaccini. Favorevole o Contrario?“.

Il dibattito, animato da chi considera i vaccini indispensabili per la tutela della propria e dell’altrui salute e da chi li ritiene troppo rischiosi ed eccessivamente oberati dai conflitti d’interesse, verte principalmente:

  • sui temi dell’incremento delle aspettative di vita, conseguente all’introduzione dei vaccini;
  • sulla necessità che tali profilassi siano obbligatorie e il più diffuse possibile;
  • sulla convenienza che alcune categorie particolarmente a rischio si sottopongano anche ai vaccini anti influenzali.

Dal fronte opposto, si dà risalto alle reazioni avverse che i vaccini possono generare e al fatto che, ad oggi, gli studi sulle vaccinazioni possono considerarsi ancora carenti, oltre che influenzati da conflitti di interesse.

Per capirne di più sul dibattito sempre acceso e partecipare magari alla discussione basta visitare la pagina web www.proversi.it/discussioni/pro-contro/63-vaccini e la pagina Facebook www.facebook.com/iproversi.

 

###

Per info:

info@proversi.it

Tel. Redazione Pro\Versi: 085-83698138

 

Immagine riutilizzabile solo se corredata alla presente notizia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Va a Valeria Altobelli il premio Penisola Sorrentina per la sua lotta alla violenza ed agli abusi sulle donne

Dal canto a Forum di Mediaset passando per Miss Mondo. Il riconoscimento assegnato a Valeria Altobelli, modella e conduttrice impegnata per i giovani nella lotta alla violenza e agli abusi, in particolare sulle donne. “Essere ambasciatori e testimoni con la propria vita di messaggi positivi di cambiamento sarà il punto di partenza per un mondo migliore”, dichiara la show girl

Piano di Sorrento (Na), 30 settembre 2016 –  Una bellezza intelligente. È Valeria Altobelli il personaggio femminile della comunicazione destinatario del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”®,  XXI Edizione 2016. Il riconoscimento le verrà consegnato a Piano di Sorrento sabato 29 ottobre alle ore 17.00, presso il teatro delle Rose, durante un grande evento- spettacolo, ad ingresso gratuito,  organizzato in pomeridiana per consentire poi al pubblico, alla sera, di seguire il match Juventus-Napoli.

Semplice, solare, intelligente. Così si presenta Valeria Altobelli, ciociara, classe 84. Due lauree conseguite con lode, l’amore per il canto, le esperienze televisive in Mediaset nella coconduzione di Forum, accanto a Barbara Palombelli, un ruolo cinematografico nel film commedia  di e con Fabio De Luigi, “Tiramisù”,  e, soprattutto, il privilegio di aver rappresentato un po’ di tempo fa l’Italia a Miss Mondo. La sua grande passione è la musica, con cui ha iniziato la carriera artistica. Molti la ricordano protagonista del video della canzone di Gigi D’Alessio “L’amore che non c’è”.

Valeria parteciperà alla manifestazione promossa nel cuore della costiera sorrentina in compagnia del marito Simone Venier, campione olimpionico azzurro di canottaggio. “Si tratta di un messaggio straordinario fatto di bellezza, di intelligenza, di cultura, di sport, in grado di unire l’immaginario delle vecchie e delle nuove generazioni”, commenta il direttore artistico del Premio Penisola Sorrentina, Mario Esposito.

“Bene si adatta- aggiunge- al tema scelto per questa edizione che è ‘Comunicare l’Arte’ dove anche il sociale può rivestire un ruolo fondamentale nella diffusione dei valori culturali del Paese, soprattutto tra i giovani”.

Valeria Altobelli sta istituendo una Associazione internazionale che unisce donne di tutto il mondo per la lotta alla violenza e agli abusi“La gratitudine e la gioia – rivela l’attrice- che ho provato nel momento in cui mi è giunta la telefonata che comunicava il conferimento di questo prestigiosissimo riconoscimento sono ineffabili. Nella vita, quando meno te lo aspetti, alcuni “segnali” ti indicano che stai percorrendo la giusta strada e ti danno quella giusta carica motivazionale per perseguire l’intero percorso con lo stesso entusiasmo nel cuore sino alla meta.

Il mio “grazie” risuoni ancor più sincero e speciale perché il Premio Penisola Sorrentina come personaggio emergente nell’ambito della comunicazione mi giunge in un momento storico della mia esistenza in cui sto fondando una associazione internazionale insieme a mie amiche provenienti da più di 150 Paesi differenti. Questo “sogno” che porto nel cuore da circa 10 anni e che ora sta vedendo la luce mira proprio a ristabilire la logica della dialettica e dell’ascolto contro ogni forma di violenza ed abuso.

Credo fermamente che la nostra semplice ma peculiare natura di esseri pensanti insieme allo straordinario dono della parola possano essere la vera soluzione ai “mali” di questa grande umanità sempre più chiusa in se stessa. Essere ambasciatori e testimoni con la propria vita di messaggi positivi di cambiamento sarà il punto di partenza per un mondo migliore. Voglio sognare.. ma come dice una massima cinese: “Se tieni pulito l’uscio della tua casa, tutta la città sarà pulita”.

Che questa emergente che, oggi, umilmente, rappresenta lo splendido mondo della comunicazione possa essere a servizio dei giovani che cercano anche solo un  esempio o un incoraggiamento per continuare a studiare e ad andare avanti nel valore della conoscenza e della virtù. “Si può fare, ragazzi!”

 

###

Contatto stampa:

ilsimposiodellemuse@libero.it

 

Valeria Altobelli e il campione olimpionico azzurro di canottaggio Simone Venier parteciperanno al prestigioso Premio di Piano di Sorrento

Eduflix lancia “Two Minutes English”, il metodo per imparare l’inglese in soli due minuti

Torino, 29/09/2016 – Eduflix Italia (www.eduflix.it), la nuova piattaforma video streaming dedicata alla cultura, annuncia il lancio del nuovo sistema full immersion “Two Minutes English” per l’apprendimento veloce della lingua inglese.

È noto che per imparare una lingua non vi è modo migliore dell’esercizio di comprensione e conversazione con persone madrelingua. Non tutti però hanno la possibilità di passare lunghi periodi all’estero, per questo motivo Eduflix Italia ha pensato a un sistema per coloro che vogliono acquisire padronanza con la lingua più diffusa e studiata al mondo direttamente dalla propria casa, ufficio o in vacanza.

In 100 lezioni della durata ciascuna di due minuti, un’insegnante madrelingua spiega una regola soltanto in lingua inglese come in una vera classe di studio a Londra o Cambridge. La comprensione è facilitata dal testo che scorre sullo schermo e la durata limitata di ogni intervento consente il mantenimento massimo dell’attenzione e dell’apprendimento.

Anche per questa serie dedicata all’inglese, come per tutti i contenuti esclusivi di Eduflix Italia, vi è la possibilità di fruirne senza limiti, in ogni momento della giornata, ovunque ci si trovi. Per accedere al corso è sufficiente iscriversi alla piattaforma, ricevendo in cambio la prima settimana completamente gratis con accesso a tutti i contenuti di Eduflix senza alcun costo.

“Con il nuovo sistema full immersion “Two Minutes English” di Eduflix Italia ora si può imparare l’inglese per davvero e senza  più scuse” dichiarano da Eduflix.

Eduflix Italia è un marchio registrato Digital E S.r.l., azienda leader in Italia nella creazione di contenuti di divulgazione culturale. Dall’arte alla filosofia, dall’architettura alla scienza, dall’economia alla psicologia, centinaia di documentari e contenuti video dove le figure più autorevoli della cultura italiana e mondiale (compresi diversi premi Nobel) raccontano le storie e i protagonisti che hanno costruito il patrimonio culturale dell’uomo.

 

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito internet www.eduflix.it.

 

###

 

Contatto stampa:

comunicazione@eduflix.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco perché il Bilderberg non decide le sorti del mondo

Roma, 29 settembre 2016 – Il gruppo Bilderberg decide le sorti del mondo? Qual è lo scopo di questa riunione di potenti? Perché vige sempre la regola della segretezza per ogni incontro che si tiene rigorosamente a porte chiuse?

Sono queste le domande più frequenti che si fa la gente comune quando periodicamente si tengono le riunioni del gruppo Bilderberg.

Secondo Marco Venturini, consulente in comunicazione politica, intervistato dalla piattaforma Pro\Versi, a differenza delle riunioni del G8, durante il Bilderberg non viene presa nessuna decisione. Lo scopo della riunione del Bilderberg è “qualcosa di piuttosto comune: fare lobbying, far conoscere finanzieri, imprenditori a giovani aspiranti politici”.

Inoltre, la teoria della cospirazione secondo cui il gruppo Bilderberg rappresenta un governo segreto del mondo non fa che alimentare propagande politiche con finalità non democratiche e antisemite.

La regola del riserbo (Chatham House Rule), che permette la pubblicazione della data e del luogo, degli invitati e dei temi di discussione, e insieme consente la libera espressione dei partecipanti alle riunioni del gruppo Bilderberg, serve a garantire una comunicazione funzionale all’attività di lobbying svolta da imprenditori, manager e politici all’interno del meeting.

La discrezione è essenziale per il successo di una strategia di lobbying. Dunque qual è il senso della riunione per Venturini? “Lobbies, aziende, politici, che danno la loro opinione sui temi principali dell’agenda politica ed economica mondiale. […] Non possiamo parlare di una società segreta ma di un meeting come tanti ce ne sono ogni anno in giro per il mondo”.

Il Bilderberg è famoso proprio per la sua segretezza, proprio perché non divulga il contenuto delle sue discussioni.

“Ma – conclude Venturini – se ci fosse uno streaming, il Bilderberg perderebbe qualsiasi fascino, smetterebbe di essere un club prestigioso ed esclusivo perché tutti vedrebbero la verità: è un ritrovo tra potenti, per passare due giorni, stringere qualche mano, e dire – io faccio parte del Bilderberg”.

Per l’intervista completa e per approfondire la conoscenza del Bilderberg è disponibile online il video al link www.proversi.it/multimedia/dettaglio/35, per partecipare invece alla discussione online visitare la pagina www.proversi.it/discussioni/pro-contro/111-gruppo-bilderberg ed i canali social di Facebook www.facebook.com/iproversi e Twitter https://twitter.com/iproversi.

 

###

Contatto stampa:

Per info: info@proversi.it
Tel. Redazione Pro\Versi: 085-83698138

www.proversi.it

 

Al matrimonio ti manca il testimone? Da oggi si affitta online

Milano, 29 settembre 2016 – In Italia sono 194.000 i matrimoni che si tengono ogni anno. Poco meno di 400.000 i testimoni di matrimonio che vengono scelti tra amici e parenti dopo lunghe trattative famigliari e imbarazzi per non rischiare di scontentare nessuno tra gli amici e parenti.

A volte capita anche che, per i matrimoni  affrettati o magari cerimonie molto intime con pochi invitati si ha difficoltà a  trovare i testimoni, complice anche l’era digitale che ci porta ad avere tanti amici virtuali e nessun vero amico in carne ed ossa.

Come fare quindi a trovare i testimoni che la legge ci obbliga ad avere senza far torto a nessuno per il giorno dell’evento?

A risolvere il problema ci ha pensato JustPRO.it, sito italiano che mette in relazione gli utenti con i professionisti degli eventi, lanciando da oggi la sezione dedicata ai testimoni in affitto per il matrimonio.

In pratica grazie a questo servizio è possibile pagare una persona per fare da testimone, per qualche ora o per tutto il giorno, per partecipare alla cerimonia civile o religiosa, accompagnare gli sposi nella loro giornata ed eventualmente partecipare al servizio fotografico.

“In molti paesi esistono già agenzie specializzate nel noleggio di testimoni – ha dichiarato Ivan Laffranchi, fondatore di JustPRO – ma è stato quando la compagna di un membro del nostro team è stata pagata per fare la testimone in un matrimonio civile a Torino che abbiamo ritenuto utile affiancare alla ricerca di catering, fotografi e wedding planner anche la ricerca di testimoni professionisti per i matrimoni.”  

Fra i primi a richiedere un testimone in affitto sono stati una coppia di Roma da pochi mesi in Italia senza amici e famigliari da scegliere per la giornata più importante della loro vita.

Per trovare i testimoni per il matrimonio, l’utente deve selezionare la città, il tipo di cerimonia, civile o religiosa, in quale data si svolgerà, di quanti testimoni necessita, se ha preferenze tra donne e uomini, la fascia di età e se il testimone dovrà essere presente anche per l’addio al nubilato/celibato e al ricevimento.

Una volta terminata la procedura di registrazione i futuri sposi riceveranno entro 24 ore fino a tre preventivi di potenziali testimoni e potranno scegliere il più adatto in funzione del prezzo, del profilo e delle recensioni ricevute da altri utenti.

Justpro.it, che continua a selezionare uomini e donne interessati a monetizzare il loro tempo facendo il testimone,  consiglia di precisare anche il tipo di religione nel caso in cui sia una cerimonia religiosa.

Ed i prezzi? Un testimone per una cerimonia civile costa mediamente 100 euro mentre per poco meno di un migliaio di euro si potrà avere il testimone per tutta la giornata compresa la partecipazione al servizio fotografico.

Justpro.it è un marketplace interamente sviluppato in Italia che mette in contatto professionisti degli eventi come catering, fotografi, location, con utenti interessati a ricevere fino a 3 consulenze e preventivi gratuiti. Justpro.it è per i professionisti un nuovo canale di comunicazione che permette di entrare in contatto con potenziali clienti senza investimenti pubblicitari tradizionali o strategie di couponing.

###

 

Contatti Stampa:

info@justpro.it

 

 

Risorse disponibili (solo se a corredo della presente notizia):

immagine di coppia con iphone su justPRO alta qualita

Alla ricerca di un testimone per il matrimonio
Testimoni in affitto su JustPRO.it
Testimoni di nozze in affitto grazie a JustPRO.it

È boom di raccolta fondi per Edo, il primo giocattolo italiano su Kickstarter

Rimini, 29 settembre 2016 – È un rapido successo internazionale quello di Edo (playedo.com/it), i mattoni di cartone giganti nati dall’idea di un papà romagnolo per far divertire i bambini con un nuovo tipo di costruzioni.

Sono già diverse centinaia infatti i fan che hanno deciso di sostenere l’iniziativa finanziando la campagna di raccolta fondi su Kickstarter e pre-ordinando i mattoni che arriveranno giusto in tempo per i regali di Natale.

La campagna terminerà l’11 ottobre ma ha già raggiunto il suo obiettivo ben prima della scadenza ufficiale, realizzando il sogno dei promotori di avviare la produzione a pieno ritmo, facendo di Edo uno dei primi successi per un giocattolo tutto italiano su Kickstarter.

I pre-ordini sono ancora disponibili alla pagina di Kickstarter a partire da 25€ per 25 mattoni giganti.

Ma cosa precisamente gli Edo?

Gli Edo sono dei blocchi da costruzione per bambini, grandi come mattoni veri. Facili da assemblare, ecologici, colorabili e trasformabili in qualsiasi cosa: un castello innevato, un feroce tirannosauro o una pratica libreria.

L’idea è nata a Rimini da Simon Marussi, CEO di un’agenzia web e papà di un bimbo di 3 anni. Al piccolo Edoardo, i tradizionali mattoncini da costruzione non bastavano. e per soddisfare la sua voglia di costruire enormi dinosauri, casette in cui entrare e torri altissime papà Simon e mamma Raffaella hanno inventato gli Edo.

Dopo diversi mesi di progettazione, i mattoni sono diventati una realtà: in cartone riciclato, possono sostenere fino a 50 kg., possono essere colorati, sono corredati di accessori come occhi e baffi e tutti i bambini che li hanno provati ne sono andati letteralmente pazzi.

Simon e la sorella Lisa, copywriter, hanno poi deciso di proporre il prodotto su Kickstarter, la piattaforma di crowdfunding online più conosciuta al mondo, nata per sostenere idee e progetti creativi o imprenditoriali grazie al finanziamento, a partire da piccole cifre, delle persone che credono nel progetto.

 

###

 

Contatto stampa:

lisa.marussi@playedo.com

 

 

 

 

 

 

 

Google compie 18 anni: storia ed evoluzione degli algoritmi e strategie da adottare

Milano, 28 settembre 2016 – Google cambia il suo algoritmo più di 500 volte all’anno ogni anno, per perfezionarlo continuamente e rispondere in modo più adeguato alle richieste dei suoi utenti con risultati di qualità.

E’ freschissima la notizia di un ultimo (e importante) aggiornamento dell’algoritmo Google Penguin, che ora gira in real time nel core di Google: questo significa che mentre prima era azionato a spot (come un interruttore) ora Penguin è sempre attivo. Con questa modifica, i dati monitorati da Penguin vengono aggiornati in tempo reale e i cambiamenti saranno visibili molto più velocemente con effetto quasi immediato dopo la successiva scansione della pagina.

Si tratta di una modifica molto importante, anche quando sia necessario uscire da una situazione di penalizzazione: in questa ipotesi, potrebbe infatti essere sufficiente una scansione/reindicizzazione della pagina “ripulita” dagli spam link in ingresso per riportarla nelle SERP del motore di ricerca.

Il processo evolutivo che sta alla base del continuo aggiornamento di Google ha come obiettivo quello di rendere il sistema sempre più adeguato e rispondente alle esigenze dei suoi utilizzatori: ovvero, gli utenti che effettuano ogni giorno ricerche e consultazioni tramite questo motore di ricerca.

Con il passare degli anni la SEO (Search Engine Optimization ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca) è diventata così sempre più complessa: mentre agli inizi era sufficiente modificare i meta-tag e aumentare i backlink verso un pagina, negli anni i motori di ricerca hanno imparato a distinguere i contenuti di qualità e a combattere lo spam, rendendo sempre più difficile il “farsi ingannare”.

Così, i nuovi algoritmi mirano a comprendere il significato semantico dei testi, progredendo nel settore dell’intelligenza artificiale e nel costruire delle basi di conoscenza.

Per saperne di più sulle nuove strategie di posizionamento su Google, il più importante motore di ricerca al mondo, si può leggere l’articolo sul sito di Digital-sfera.com al link www.digital-sfera.com/google-compie-18-anni-storia-algoritmi-ed-evoluzione-semantica.

 

###

Contatti stampa:

Delia Caraci
Mail: delia.caraci@digital-sfera.com
Digitalsfera.com

 

Exit mobile version