BMW Sceglie hyperMILL di OPEN MIND come soluzione CAM

BMW AG ha incluso come fornitore di software CAD/CAM OPEN MIND Technologies AG, produttore del sistema CAM hyperMILL

Milano, 29 aprile 2016 – In un test di benchmark composto da più fasi, la soluzione CAM completa e modulare hyperMILL ha convinto il reparto centrale IT di BMW Group e gli esperti responsabili della prototipizzazione e progettazione di stampi/prototipi, nonché della produzione di serie.
Ora i reparti e gli stabilimenti BMW di tutto il mondo possono dotarsi del sistema CAD/CAM high-end hyperMILL.

Il processo di selezione

Il reparto IT centrale di BMW Group ha iniziato oltre un anno fa a cercare un nuovo sistema CAD/CAM, con l’obiettivo di trovare una soluzione CAD/CAM in grado di soddisfare i requisiti più elevati relativi alle numerosissime applicazioni NC disponibili nei reparti specializzati.
In collaborazione con questi reparti, sono stati quindi eseguiti un test approfondito dal punto di vista tecnico e un’analisi di utilità per tutti i partecipanti al benchmark.

Benchmark approfondito

Durante l’autunno del 2014, OPEN MIND e altri cinque produttori in ambito CAD/CAM sono stati invitati a partecipare al benchmark di BMW Group.
Tramite un procedimento selettivo a più fasi, sono stati testati in modo approfondito i sistemi CAD/CAM nelle macrocategorie “Progettazione di componenti”, “Produzione di serie”, “Prototipizzazione” e “CAM light”.
Dapprima si è svolta una valutazione tecnica sulla base di presentazioni e programmazioni. Per passare alla selezione successiva era necessario superare positivamente la verifica dei criteri economici. OPEN MIND si è distinta con hyperMILL sia sul piano tecnico che economico.

Ad inizio 2015 si è quindi spianata la strada per la fase pilota dei test di fresatura. Gli utenti dei vari reparti specializzati BMW M GmbH, BMW Test materiali, nonché BMW Progettazione stampi a Monaco e Dingolfing, hanno potuto conoscere il sistema OPEN MIND, utilizzandolo da subito per operazioni di programmazione.

Per i più esigenti

hyperMILL è una soluzione CAM modulare che integra il concetto completo di fresatura 2D, 3D e a 5 assi, di tornitura e di lavorazioni particolari, quali High-Speed-Cutting e High-Performance-Cutting (HSC e HPC) su una superficie. La lavorazione completa tramite un unico software CAM e un postprocessor per tutte le operazioni di tornitura e fresatura crea continuità nei processi e minimizza i tempi di lavorazione.

Programmazione CAM automatizzata

L’automatizzazione è il massimo livello di perfezione nei sistemi CAD/CAM.
Nel benchmark di BWM sono state selezionate le zone di chiusura verticali per le operazioni di automatizzazione. I programmi NC corrispondenti a dieci zone di chiusura qualsiasi sono stati generati in modo completamente automatico. “Per le zone di chiusura di BMW abbiamo definito un processo ottimizzato. Con la pressione di un pulsante è possibile riprodurre queste best practice su qualsiasi geometria di taglio”, afferma Martin Herrmann, Product Development Manager presso OPEN MIND.

“Grazie all’automatizzazione, non solo siamo in grado di ridurre sensibilmente i tempi di programmazione, ma anche di sfruttare i programmi NC che garantiscono una qualità di lavorazione perfetta e un alto livello di ottimizzazione”, aggiunge Volker Nesenhöner, CEO di OPENMIND Technologies AG. I tempi di programmazione e i risultati dei test di fresatura hanno convinto il personale dei reparti specializzati di BMW Group.

Per saperne di più su hyperMILL visitare la pagina web dedicata www.openmind-tech.com/it/prodotti/software-cam-hypermill.html.

 

###

 

Interviste e contatti:

comunica@39marketing.it

Raccomandata online e giacenza digitale: i nuovi servizi delle poste private

Dalla liberalizzazione del servizio postale ai nuovi operatori, chi sono e quali servizi offrono

Milano, 29 aprile 2016 – Dopo la liberalizzazione dei servizi postali sono nati nuovi operatori, nuovi servizi innovativi e nuove opportunità di sviluppo per aziende e privati. Vediamoli insieme.

Spedizioni in libertà

La liberalizzazione del settore postale in Europa è avvenuta tramite un processo scandito per tappe che, a partire dal 1997, ha gradualmente aperto alla concorrenza mercati fino ad allora monopolizzati dai fornitori nazionali del Servizio Universale.

Grazie al D.L. n. 58 del 1 gennaio 2011, con il quale l’Italia ha dato seguito alla Direttiva Europea 97/67/CE relativa alle “Regole Comuni per lo sviluppo del mercato interno dei servizi postali comunitari e il miglioramento della qualità del servizio”, oggi il servizio di recapito lettere e pacchi può essere svolto anche da operatori privati.

Poste: sempre più private

Parallelamente al processo di liberalizzazione del settore postale, ancora non completato (è attualmente in discussione in Parlamento l’abolizione della riserva di Poste Italiane sulla notifica degli atti giudiziari), abbiamo recentemente assistito alla privatizzazione di Poste Italiane, che potrebbe essere interessata, secondo alcuni rumors non ancora confermati, da una seconda tranche di cessione pari al 30% delle quote. Per questa operazione il Governo prevede un ricavo di circa 4-6 miliardi di euro.

I benefici per i clienti

La liberalizzazione del mercato ha consentito grandi cambiamenti nella gestione del servizio postale tradizionale e l’ingresso di nuovi operatori nel mercato. Ma che cosa cambia per l’utenza?

L’ampliamento dell’offerta permette di beneficiare di servizi più affidabili e sicuri, nonché di una maggiore efficienza dei processi: i nuovi operatori postali, infatti, si presentano sul mercato con proposte dedicate, pensate per soddisfare le diverse esigenze di cittadini, professionisti e PMI, a costi competitivi.

Il boom di settore

L’apertura di numerosi uffici postali privati e la nascita di nuovi operatori sul mercato ha registrato negli ultimi anni un vero e proprio boom.

Alla base del successo però c’è la capacità dei vari operatori di garantire o meno spedizioni affidabili, sicure e tracciabili.

Nuovi servizi dai nuovi operatori

Alcuni operatori si distinguono per lo sviluppo di servizi ad elevato contenuto tecnologico, che strizzano l’occhio al futuro, cogliendo le potenzialità di internet e re-inventando la corrispondenza digitale.

Ad esempio, sul sito di Nexive, primo operatore privato del mercato postale nazionale, si possono trovare informazioni su come spedire una raccomandata con ricevuta di ritorno online o in generale inviare lettere, raccomandate e prioritarie, senza dover fare la fila all’ufficio postale.

Il funzionamento è semplicissimo: l’utente prepara la lettera direttamente dal proprio computer che viene poi stampata, imbustata e consegnata dall’operatore.

La giacenza digitale

Un altro servizio particolarmente innovativo offerto sempre da Nexive è la raccomandata con giacenza digitale, una piccola rivoluzione che intende semplificare la vita dei cittadini, avvicinandoli ai vantaggi della digitalizzazione, lasciando però libertà di scelta. In caso di assenza del destinatario, infatti, il portalettere Nexive lascia un avviso di giacenza indicante sia un luogo fisico per il ritiro sia un codice pin per l’accesso alla raccomandata via web.

Sarà dunque il destinatario a scegliere: scaricare la raccomandata dal web, in modo facile, sicuro e con lo stesso valore legale, oppure ritirare fisicamente la raccomandata presso un ufficio, come di consueto.

 

Infografica raccomandata digitale servizio formula ibrida Nexive

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copertura del servizio

Sul mercato sono presenti molti operatori postali privati ma non tutti riescono a garantire standard qualitativi elevati e capillarità del servizio.

Nexive opera attraverso una rete di oltre 1260 filiali, dirette e indirette, distribuite sul territorio e più di 7000 addetti che movimentano 500 milioni di buste all’anno, raggiungendo più dell’80% delle famiglie italiane nel segmento posta e il 100% con la consegna pacchi.

Vantaggi per le PMI

L’offerta proposta dai nuovi operatori, altamente personalizzabile e formulata ad hoc sulle esigenze del singolo cliente, ben si adatta alle necessità di professionisti e piccole e medie imprese.

La varietà di servizi dedicati, oltre al risparmio di tempo e alla semplificazione nella gestione della corrispondenza, sono i motivi per i quali oltre 30.000 aziende scelgono ogni giorno Nexive.

Si affidano a Nexive importanti clienti B2B come banche, compagnie assicurative, imprese operanti nei settori media e TLC, utilities, PMI, nonché numerosi Enti della Pubblica Amministrazione.

Valore aggiunto 

Il punto di forza che rende unica Nexive è un business model fondato sul presidio e l’integrazione dell’intera catena del valore.

Nexive gestisce infatti l’intero processo con una logica integrata per garantire un servizio affidabile ed efficiente: dall’acquisizione dei file inviati dal cliente alla stampa dei documenti, fino all’imbustamento, affrancatura e distribuzione.

Un modello operativo, pensato per semplificare la vita dell’utente a tutto vantaggio del cliente: tutte le operazioni vengono prese in carico da Nexive e portate a termine in sicurezza e precisione.

A Parma le Tecnologie ed il Futuro della Fabbrica Intelligente

Parma, 29 aprile 2016 – Si terrà presso la Fiera di Parma dal 24 al 26 maggio la prossima edizione di SPS IPC Drives (spsitalia.it), fiera dedicata alle tecnologie per l’automazione e la produzione. Oltre alle ultime soluzioni tecnologiche nel campo dell’automazione si parlerà in diversi workshop e convegni di Know How 4.0, il futuro della fabbrica intelligente,della fabbrica in digitale, dell’efficienza energetica e della progettazione meccatronica.

Tra le più innovative imprese tecnologiche presenti ci sarà anche FasThink (www.fasthink.com), specializzata in soluzioni di identificazione automatica e tracciabilità nei processi aziendali.

La scelta di essere presente a questa manifestazione è nata dalla consapevolezza che anche l’Ente Organizzativo di SPS, in questa edizione, ha voluto porre un forte accento sull’importanza che le nuove tecnologie e le applicazioni di Internet of  Things (IoT) possono avere per l’innovazione dei processi produttivi e di logistica a supporto del settore manifatturiero.

FasThink sarà infatti presente a SPS IPC Drives con uno stand nella nuova area Know How 4.0 nel Padiglione 4 dedicata all’Industrial Software per l’automazione e la produzione manifatturiera.

Cuore della proposta tecnologica sarà la piattaforma middleware Connect, sviluppata integralmente da FasThink per far comunicare componenti e tecnologie di identificazione e IoT con i software aziendali più diffusi per il miglioramento della produttività e della razionalizzazione dei processi.

La piattaforma middleware Connect gestisce, in un unico ambiente, sia i dati provenienti dai software per la progettazione, lo sviluppo prodotto e gestionali, sia le informazioni raccolte tramite le tecnologie di identificazione come RFID, Barcode , RTLS, periferiche opzionali come lo Smart Badge, Terminali palmari e Stampanti industriali fino sistemi Pick To Light.

Il 25 di Maggio, FasThink terrà un workshop di approfondimento dal titolo ‘L’integrazione di componenti AutoId e IOT con i sistemi IT’ a cura di Matteo Scola e Marco Marella responsabili dello sviluppo prodotti in FasThink

Per maggiori informazioni visitare il sito internet www.fasthink.com

 

###

 

Interviste e contatti:

 

comunica@39marketing.it

 

 

Lo Stato del Colorado (Usa) Lancia l’App Turistica Gratuita in Italiano

Realizzata l’APP ufficiale in italiano del Colorado Tourism Office, la prima applicazione in lingua italiana dedicata allo Stato del Colorado scaricabile gratuitamente su tablet e smartphone

Milano, 28 aprile 2016 – Si chiama Colorful Colorado ed è uno strumento interattivo tutto da sfogliare, guardare, ascoltare e leggere, in grado di offrire all’utente la possibilità non solo di conoscere uno Stato americano ancora poco conosciuto, ma di immergersi in esso in modo emozionale.

È l’ APP che fa da guida turistica gratuita, ora anche in italiano, per lo stato del Colorado, negli Usa, con straordinari reportage realizzati da un team editoriale di professionisti specializzati sulla destinazione: testi, immagini, video e musiche coinvolgenti, tutti da condividere con i propri amici su twitter, facebook e mail, vi condurranno attraverso un territorio leggendario, dove la natura imponente e selvaggia popola l’immaginario collettivo: parchi e monumenti nazionali, il selvaggio west, Denver e le altre città, le attività e gli sport da fare in estate e in inverno e la sorprendente enogastronomia sono le tappe salienti attraverso cui si snoda il percorso. Foto e video spettacolari vi accompagneranno per tutto il viaggio con informazioni pratiche e collegamenti a tantissimi siti di approfondimento.

La collaborazione con Colorado Tourism Office premia il sodalizio tra Latitudes e Visit Usa Association Italia, che ha scelto l’editore come media partner e socio onorario per la promozione degli Stati Uniti d’America in Italia

Caratteristiche e contenuti:

  • 6 capitoli completi di testi, foto e video
  • link utili
  • photogallery
  • bookmark destinazioni
  • informazioni utili (documenti di viaggio, clima, moneta, cucina, fuso orario)
  • curiosità e approfondimenti

L’ App è disponibile gratuitamente tramite AppStoreGoogle Play.

 

Colorado

Il Colorado è noto per la sua natura spettacolare, i panorami scenografici e le innumerevoli attività all’aria aperta. Il paesaggio varia da sorgenti naturali di acqua calda, fiumi e laghi, 12 parchi nazionali e monumenti a 58 vette che raggiungono i 4.200 metri. Con un ricco patrimonio culturale, la città cosmopolita di Denver e i rinomati comprensori sciistici, il Colorado offre una vacanza versatile e dinamica. Le compagnie aeree internazionali Icelandair, KLM, United Airlines, Delta, British Airways, US Airways e Lufthansa offrono collegamenti giornalieri dall’Europa a Denver.

 

###

 

Per maggiori informazioni contattare:

Maria Pradissitto

Ente del Turismo del Colorado

c/o MP Destination Marketing LLC

E-mail: maria@mpdestinationmarketing.com

Telefono: 001 970-317-0372

Website: www.colorado.com

Colorado Italia su Twitter e Facebook

 

 

 

40.000 Nuovi Posti di Lavoro e 8.000 Nuove Aperture per SMS, Sportelli Multi Servizi

Milano, 28 aprile 2016 – Saranno ben 8.000, tra filiali, sportelli, store, super e corner, le nuove aperture che genereranno lavoro per oltre 40.000 nuovi posti di lavoro: è questo il programma di sviluppo industriale, strutturato in 10 anni, della Company SMS – acronimo di Sportelli Multi Servizi – che approda sul Mercato Italia con vari format, dal Franchising al Licensing, e che sceglie la Capitale come Headquarters.

Ad aprire le danze, sarà la regione Lazio, protagonista del primo lotto selettivo, con le province di Roma, Frosinone, Latina, Viterbo, Rieti, ed ovviamente tutti i municipi della Capitale.

SMS, Sportelli Mutli Servizi si occupa di fornire servizi nei seguenti settori: Servizi Postali, Farmaceutico, Spesa, Alimentare, Cibo Caldo, Centri di Assistenza Fiscale, Servizi Assicurativi, Servizi Bancari, e così via.

Obiettivo: coccolare e servire il cliente dai piccoli comuni disagiati alle frazioni abbandonate a se stesse e scevre di qualsiasi servizio, alle metropoli dove il tempo sembra essere un bene di lusso.

In linea con le attuali dinamiche di mercato, il format messo a punto da SMS è progettato in funzione dei continui cambiamenti sociali e delle moderne abitudini d’acquisto, tenendo conto dell’importanza della multicanalità e dell’ammodernamento delle reti vendite da un lato. Dall’altro, è strutturato per far fronte ai continui malfunzionamenti e chiusure dei classici uffici postali, di banche ed uffici pubblici e ai disservizi diffusi su larga scala.

SMS ricerca candidati in possesso dei seguenti requisiti: forte orientamento ai bisogni dell’utente e capacità problem-solving, predisposizione al lavoro indipendente e imprenditoriale, seppur guidati e accompagnati da SMS, capacità di investimento, buona conoscenza del municipio in cui ci si appresta ad operare, voglia di migliorarsi attraverso corsi di formazione, motivazione e voglia di ricoprire ruoli di responsabilità e orientati alla leadership per l’assunzione dei ruoli di Direttrice e Direttore dello sportello o della filiale.

Le modalità di accesso alla selezione dei candidati-imprenditori, altamente selettive, avviene attraverso la partecipazione ai bandi privati selettivi per singola regione, attraverso l’invio del proprio CV, unitamente alla lettera motivazionale, spiegando le motivazioni per cui si intende perseguire tale progetto. I candidati saranno selezionati in più step seguendo lo schema telefonico di call conference, ad personam.

I candidati dovranno inviare CV e lettera motivazionale via mail a: sms.selezioniregionali@gmail.com indicando nell’Oggetto della mail le seguenti info: il municipio per cui ci si candida, cognome e nome.

 

###

 

Per interviste e contatti:

 

sms.comunicatistampa@gmail.com

 

 

Toninelli (M5S): “Serve il Reddito di Cittadinanza per Rilanciare l’Economia”

Roma, 27 aprile 2016 – Danilo Toninelli, deputato del Movimento 5 Stelle, ex vicepresidente della I Commissione Affari Costituzionali della Presidenza del Consiglio e Interni, risponde alle domande della Redazione Pro\Versi in merito al Reddito di cittadinanza, argomento che, come affermato dallo stesso parlamentare, ha costituito la “prima proposta dei cosiddetti 20 punti per uscire dal buio”, il programma elettorale del Movimento da lui rappresentato.

Alla domanda se il reddito di cittadinanza rappresenti un’opportunità per i più svantaggiati, l’onorevole Toninelli si dichiara assolutamente favorevole, ma sottolinea pure la natura non assistenziale, ma economica, del provvedimento, poiché volto a rilanciare l’economia. Inoltre, “aiuta i più svantaggiati e li libera anche dal cosiddetto ricatto lavorativo, che oggi rende tantissimi milioni di italiani più dalla parte di uno chiavo che dalla parte di un cittadino libero”.

Evidenziando ancora la natura non assistenziale, ma economica del reddito di cittadinanza, alla domanda se il reddito debba essere vincolato al lavoro, Toninelli risponde affermativamente, poiché “ne acquisisci il diritto solo se partecipi, se entri in un meccanismo di formazione, riqualificazione e accettazione del lavoro […] Questa norma che ri-immette nel mercato del lavoro sfrutta le tue competenze, ti qualifica o ti mantiene qualificato, ti obbliga a studiare, ti obbliga a partecipare a dei corsi, ti obbliga anche a fare delle attività socio-assistenziali nel territorio in cui vivi, ti obbliga ad accettare l’offerta di lavoro una volta che l’agenzia per l’impiego ha trovato per te il lavoro migliore”.

Alla domanda se il reddito di cittadinanza sia una misura in grado di rafforzare il potere contrattuale del lavoratore, l’on. Toninelli non ha dubbi, il reddito di cittadinanza “permetterebbe [al lavoratore] di dire ‘No’ nel caso in cui il datore di lavoro gli dicesse delle cose che non sono accettabili: gli dicesse di lavorare di più del normale orario di lavoro senza essere pagato o facesse delle richieste che esulano dallo Statuto dei lavoratori o dal contratto collettivo. Significa avere degli uomini e delle donne liberi, che si affacciano al mondo del lavoro, che continuano a lavorare con libertà e dignità. Non sarebbero più ricattabili e il datore di lavoro dovrebbe rispettare le regole”.

È assolutamente contrario alle tesi secondo cui non ci sarebbero i fondi per garantire il reddito di cittadinanza. Le coperture ci sarebbero, quindi: “Noi le abbiamo trovate da tantissime parti”, afferma l’on. Toninelli, “col taglio agli sprechi, tagli alle spese militari, in moltissimi ambiti, comunque certificate dalla Commissione Bilancio della Camera”. Inoltre, afferma ancora il parlamentare del Movimento 5 Stelle, “stiamo parlando del’1% del PIL nazionale […] ed è stato scientificamente provato che questo 1% del PIL nazionale – circa 19 miliardi – porterebbe ad una crescita dei consumi minima del 4%, fino ad arrivare al 22%. Quindi, si capisce bene come ci sarebbe un costo per lo Stato sì, ma in pochissimi anni i benefici supererebbero enormemente i costi iniziali, dati dall’introduzione del reddito di cittadinanza”.

Di parere opposto alla tesi secondo cui il reddito di cittadinanza disincentiverebbe al lavoro, l’on. Toninelli sostiene, invece, che tale provvedimento rende il cittadino più attivo sul mercato del lavoro, poiché “ti obbliga a partecipare a dei corsi di formazione negli ambiti magari che hai scelti tu stesso, beneficiario del reddito di cittadinanza, sei obbligato, poi, ad accettare il lavoro che ti viene trovato dall’agenzia per l’impiego”.

Altro punto centrale dell’argomentazione di Toninelli, ma di tutto il Movimento 5 Stelle, è proprio il ruolo delle agenzie per l’impiego: “Noi vogliamo arrivare a mettere al centro di questo meccanismo di reddito di cittadinanza il centro per l’impiego, che segue le persone che hanno bisogno e che ricevono il reddito di cittadinanza. L’obiettivo è che queste persone che hanno perso il lavoro ricevano il reddito di cittadinanza per il meno tempo possibile, perché le agenzie per l’impiego sono talmente più efficienti da trovargli un nuovo lavoro in pochissimo tempo”.

È disponibile il video dell’intervista al link: http://proversi.it/multimedia/details/21 mentre per leggere la Discussione online visitare la pagina http://proversi.it/discussioni/pro-contro/65-reddito-di-cittadinanza .

 

###

 

www.proversi.it
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/iproversi
Profilo Twitter: https://twitter.com/iproversi
Per info: info@proversi.it
Tel. Redazione Pro\Versi: 085-83698138

 

Reddito di Cittadinanza: Danilo Toninelli, Deputato 5 Stelle interviene sul Reddito di Cittadinanza sulla piattaforma di Pro\Versi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Turismo: Ecco le 6 Spiagge più Belle del Salento

Una ricerca del portale Hotelfree.it svela, attraverso un’interessante e utile infografica, quali sono le spiagge più belle della penisola salentina

Lecce, 27 aprile 2016 – Il Salento è una delle zone turistiche più belle d’Italia. Tra il Mar Ionio a ovest e il mar Adriatico a est, il suo territorio coincide con la parte meridionale della Puglia, noto anche come “Tacco d’Italia”.

I luoghi della penisola salentina sono tutti meritevoli di essere visitati ma adesso una ricerca condotta dal portale Hotelfree.it  incorona le sei spiagge regine:

  • Punta Prosciutto: una delle più selvagge e incontaminate della zona di Porto Cesareo, con sabbia bianca e acque basse e cristalline.
  • Porto Selvaggio: immersa in una insenatura naturale dove la natura domina incontrastata. Per arrivarci occorre attraversare una rigogliosa pineta.
  • Torre San Giovanni: zona delle più frequentate tra giugno e settembre, ricca di numerose isolette vicino alla battigia con sabbia chiara e finissima.
  • Torre dell’Orso: più volte premiata con la “Bandiera Blu d’Europa” per il mare particolarmente limpido, meta preferita dagli amanti della pesca subacquea.
  • Baia dei Turchi: appartiene alla pregiata oasi protetta dei Laghi Alimini, la sua spiaggia sabbiosa e incontaminata fa venire alla mente un paesaggio caraibico.
  • Acquaviva di Marittima: un’insenatura rocciosa ricca di vegetazione e di un mare limpido e cristallino.

La ricerca condotta da Hotelfree.it ha dato quindi questi risultati tenendo conto del numero di commenti e di opinioni che  queste spiagge hanno ottenuto nei vari siti turistici, al numero di foto che si trovano in rete e in base al numero di siti o pagine web che ne parlano.

Il portale specializzato in annunci case vacanze in Italia hai poi, in base ai risultati della ricerca, creato un’utile e gradevole infografica che può essere visionata e stampata da chiunque volesse organizzare le proprie vacanze nel Salento. L’infografica è corredata di cartine geografiche, foto, informazioni, particolarità e consigli relativi alle sei spiagge più belle del “Tacco d’Italia”.

 

###

 

Per interviste e contatti:

salvo.longo69@libero.it

 

Spiaggia di Torre dell’Orso, una delle più belle spiagge del Salento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le sei spiagge regine del Salento secondo la ricerca di Hotelfree.it

 

Arriva M2M Forum, evento dedicato alla comunicazione tra macchine (M2M) ed all’Internet of Things (IoT)

Milano, 27 aprile 2016 – Sta per arrivare la  XV edizione del M2M Forum (m2mforum.com), il principale appuntamento dedicato al mondo della comunicazione tra macchine (M2M) ed all’Internet of Things (IoT), che si terrà nei giorni 11 e 12 maggio presso il Centro Guida Sicura di Lainate-Milano.

Sarà presente al Forum in occasione del lancio della nuova piattaforma Niagara 4, Tridium Inc.(tridiumeurope.com), independent business entity di Honeywell, insieme al Partner Systema srl, per la presentazione della tecnologia di sviluppo e dei vantaggi delle applicazioni IOT nella progettazione di sistemi per Building Automation, Energy Management e Industriale.

Tridium Inc. è leader mondiale nella realizzazione di framework applicativi e di ambienti di sviluppo aperti, per l’Internet of Things (IoT) e grazie alla propria tecnologia aperta, flessibile e scalabile la società ha radicalmente cambiato il modo in cui dispositivi e sistemi vengono connessi e controllati, indipendentemente dal produttore o dal protocollo di comunicazione in uso (open o legacy).

Niagara 4 permette infatti di superare il problema dell’integrazione dei sistemi di monitoraggio, controllo e automazione con le informazioni provenienti dal field.
Il framework Niagara 4 è uno straordinario acceleratore del Time-To-Market per coloro i quali intendono sviluppare applicazioni IoT, focalizzandosi esclusivamente sulla parte a valore e sulle proprie competenze applicative e non sull’architettura software, demandata al framework stesso.

Con circa 500.000 installazioni worldwide, che vanno dall’Extended Building Automation all’Energy Management, dalla Supervisione Remota di macchine e impianti ad applicazioni di Predictive Maintenance nel mondo industriale, alle Smart City, Niagara Framework sta rapidamente diventando il sistema operativo dell’Internet of Things.

Per ulteriori informazioni visitare i siti www.tridiumeurope.com e www.m2mforum.com.

 

###

 

Info:

comunica@39marketing.it

 

Curaincontinenza.it: Arriva il portale per conoscere e curare l’incontinenza urinaria

Pensi di avere dei disturbi urinari? Soffri di incontinenza urinaria? Da oggi è possibile scoprire, in sole tre mosse, come individuare la propria patologia e con le buone abitudini suggerite dalla SIUD si può imparare a prevenirla…

Roma, 27 aprile 2016 – La Società Italiana di Urodinamica, con lo scopo di favorire la diffusione della conoscenza e dell’informazione sull’incontinenza urinaria, ha creato il nuovo portale www.curaincontinenza.it dove potrai scoprire tutto quello che ancora non si sa al riguardo.

Ma cosa è possibile trovare all’interno del portale?

Informazioni sulle patologie, video, sulle possibili terapie, approfondimenti a tema e perfino un test di autovalutazione per scoprire e valutare la gravità del tuo disturbo.

Navigando tra le sezioni del sito si potrà conoscerne l’incidenza sulla popolazione, le cause e le alterazioni funzionali che determinano l’incontinenza urinaria nelle varie tipologie in cui si manifesta, sia essa da urgenza, da sforzo, mista, iatrogena o recidiva. La patologia può manifestarsi anche come malfunzionamento vescicale legato a lesione del sistema nervoso (vescica neurologica) o in associazione all’abbassamento della parete vaginale (prolasso genitale). Per ogni tipologia è disponibile la sintomatologia e l’approccio terapeutico più indicato: tali trattamenti terapeutici sono analizzati nel dettaglio nella sezione dedicata.

Molto interessante è la parte dedicata agli approfondimenti, in cui particolare risalto viene dato alle problematiche connesse all’incontinenza, da quelle sommerse e agli occhi di molti, “secondarie”: gli aspetti psicologici legati all’incontinenza e il loro impatto fortemente invalidante il già precario benessere della persona affetta da tale disagio; l’impatto sulla sessualità, sia nei maschi nelle femmine; e utilissimi indicazioni rivolte ai caregivers, quindi tutte le persone che si trovano nella delicata situazione di assistenza e di supporto alle persone affette dalla patologia nelle loro forme più avanzate.

E se non si ha il tempo di leggere tutte le sezioni ma si vuole comunque conoscere il sito in tutte le sue funzionalità si può passare ai contenuti multimediali e ascoltare informazioni e approfondimenti direttamente dalla voce degli esperti che lo hanno realizzato: i professori Finazzi Agrò e Palleschi spiegheranno con chiarezza tutto quello che c’è bisogno di sapere.

Una volta approfondite le proprie conoscenze in materia, si potrà andare alla scoperta degli strumenti offerti dal sito:

In primo luogo, il tool ”Batti l’incontinenza in tre mosse”: basta compilare il test per scoprire di che tipo di incontinenza si soffre e individuato il disturbo, sarà più facile anche la soluzione. Per ogni forma di incontinenza vengono elencate le terapie disponibili e il centro a te più vicino che offre le prestazioni di cui necessiti.

Per chi ha difficoltà o dubbi sui servizi offerti è possibile contattare il numero verde con un operatore a disposizione per guidarti all’interno del portale; ricorda però che dall’ altro lato della cornetta non c’è un medico, e qualora il tuo problema sia legato più strettamente alla patologia utilizza il servizio Contatta l’esperto, che chiarirà ogni tuo dubbio in merito a procedure e trattamenti.

Infine per conoscere se e in che misura il disturbo si riflette anche sulla sfera della sessualità è disponibile il test sulla valutazione della funzione sessuale, sia per gli uomini che le donne.

Non aspettare che un piccolo disagio diventi un vero grande problema: basta cominciare approfondendo le tue conoscenze da questo utilissimo portale.

 

###

Interviste e contatti:

info@impresazero.it

Fare Chiarezza sui Vaccini: “Importante per la Salute Pubblica”

La terza conferenza per “fare chiarezza sui vaccini” si terrà a Chiesina Uzzanese (PT) sabato 30 aprile alle 15:30, a conclusione della Settimana dell’Immunizzazione promossa dall’OMS. Si sfateranno miti, bugie e paure. Con il Dott. Carlo Innocenti saranno presentate due importanti testimonianze, insieme ad altri interventi di medici ed il contributo di scienziati che hanno collaborato al libro “Vaccini, complotti e pseudoscienza”

Pistoia, 26 aprile 2016 – Sabato 30 aprile, a conclusione della Settimana europea dell’Immunizzazione promossa dall’OMS, in contemporanea con quella mondiale, si svolgerà a Chiesina Uzzanese (in provincia di Pistoia) il terzo incontro del Dott. Carlo Innocenti con la cittadinanza per diffondere una informazione corretta sui vaccini. Dopo questa volta insieme al volume “Vaccini, complotti e pseudoscienza” (AA.VV. con prefazione del Prof. Silvio Garattini, farmacologo dell’Istituto Mario Negri di Milano, a cura del Dott. Armando De Vincentiis, Collana Scientia et Causa, C1V Edizioni), anch’esso al terzo incontro divulgativo dopo le prime due tappe nel Lazio (con la conferenza insieme a Piero Angela presso l’Università di Roma “Tor Vergata” il 16 dicembre 2015 e in Puglia, nell’ambito della conferenza organizzata dalla Asl di Bari l’11 gennaio scorso).

Il Dott. Carlo Innocenti si è ritrovato parte attiva nella divulgazione scientifica in tema di vaccini perché, come spiega: “Facendo il medico di base ho capito che c’è molta confusione, troppa. Ciò che importa è che le persone possano poter scegliere con consapevolezza per la propria salute, ma le troppe bugie, le cose sbagliate dette in giro e con la velocità e facilità del web, creano confusione, e questa porta il paziente a sbagliare, a non scegliere proprio per il timore di compiere errori. Ciò non provoca solo un danno per se stessi ma per tutta la comunità. Dopo il caso di mio nipote Cristiano, mi sono sentito ancora di più coinvolto nella discussione, quasi “obbligato” a intraprendere questa strada, a dover fare qualcosa per far capire come stanno le cose veramente, al di là della disinformazione dilagante che crea paure inutili e dannose, e ho trovato subito le persone che hanno aderito alla mia idea, per contrastare la confusione, l’incertezza, la diffidenza. Insieme a Cristiano abbiamo combattuto e insieme portiamo avanti questa guerra alla meningite. Ma non solo. Anche contro la disinformazione e la paura. Con questo incontro parleremo proprio delle paure sui vaccini e ci avvarremo del contributo di un gruppo di scienziati e comunicatori della scienza che hanno pubblicato con C1V Edizioni un libro che fa chiarezza non solo sui vaccini ma anche su come non cadere nei tranelli della disinformazione”.

Negli incontri precedenti, con la collaborazione del dott. Luchi e della dott.ssa Mazzoli, è stato affrontato il problema della meningite nel giovane e nell’adulto ed è stato spiegato cosa sta accadendo in Toscana in relazione all’allarme dei casi di meningite, come difendersi e quali sono i vantaggi e i limiti di una vaccinazione di massa. Sono intervenute anche diverse personalità amministrative, sanitarie e politiche che hanno descritto quanto si stia facendo sul territorio e quali siano state le motivazioni delle scelte effettuate. Il giovane chiesinese Cristiano Giannessi, che da subito è stato al fianco dello zio medico con la sua testimonianza, dopo aver combattuto contro la terribile meningite di tipo C, tornerà il 30 aprile per condividere le sue considerazioni sulla validità della vaccinazione. “Questa malattia è bastarda. Questo sono io in coma, ricordatevi che basta un vaccino…” aveva scritto su Facebook dopo essere “rinato”.

Alla sua testimonianza si affiancherà anche quella di Antonella Salimbeni, fondatrice dell’Associazione “Un bacio per Azzurra”, conosciuta anche come la “Mamma di Lodi”, affinché a nessun altro debba succedere ciò che è accaduto a lei e a sua figlia. “Mi sento l’assassina di mia figlia perché non l’ho vaccinata” è stato il suo sfogo su facebook, la sua testimonianza è volta ad una corretta informazione, anche e soprattutto dai medici.

Dubbi, complotti, buona e cattiva informazione, a chi credere? Da dove nasce la sfiducia sui vaccini? Quali sono le principali obiezioni mosse contro i vaccini? Come sarebbe il mondo senza vaccini? Perché è importante far conoscere i vaccini? A rispondere a queste e altre domande, insieme al Dott. Carlo Innocenti interverranno il dott. Luigi Sudano, dirigente medico Ausl Valle d’Aosta, già membro della Commissione Nazionale Vaccini, il dott. Stefano Tafi, coordinatore dell’AFT Pescia, il dott. Armando De Vincentiis, psicologo, coordinatore Cicap Puglia e direttore della collana di divulgazione scientifica Scientia et Causa, il Prof. Roberto Burioni, immunologo all’ospedale San Raffaele e ordinario di Virologia all’Università Vita-Salute San Raffaele, molto seguito su internet proprio laddove le teorie contrarie si sono diffuse e radicate. Saranno presenti l’On. Edoardo Fanucci, l’editore Cinzia Tocci e Federica Barbarossa del Gruppo C1V Edizioni.

L’evento è stato validato dal “Centro per il Libro e la Lettura” e rientra nella manifestazione nazionale “Il Maggio dei Libri” che va dal 23 aprile al 31 maggio 2016, promossa del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

Appuntamento dunque sabato 30 aprile, presso Hotel Da Beppe – Via Vittorio Veneto, 27 Chiesina Uzzanese (PT), dalle 15:30.

Per informazioni: www.c1vedizioni.com

 

###

Interviste e contatti:

C1Vpress@gmail.com

Meningite: Cristiano Giannessi nel reparto di rianimazione al San Luca di Lucca
Exit mobile version