Per Spelacchio è ora della pensione: arriva il Crowdfunding che racconta un’altra Roma (con Slow Food)

0

Roma, 5 gennaio 2018 – Al posto di Spelacchio viti e alberi di ulivo secolari. Un gruppo di agricoltori, scrittori, fotografi, chef e produttori si uniscono per raccontare un’altra Roma nel libro fotografico “Pasti Imperiali – L’Eredità Enogastronomica Dell’Antica Roma”, in collaborazione con Slow Food.

Basterebbe l’incredibile fama raggiunta da Spelacchio a spiegare il perché del progetto “Pasti Imperiali”. Mentre i giornali di tutto il mondo si litigavano l’ultimo aggiornamento sul triste destino dell’albero di Natale di Piazza Venezia, agricoltori, viticoltori e produttori locali e dalle storie incredibili continuavano il proprio lavoro, lontani dai riflettori e dal clamore mediatico.

Questo è lo spirito del progetto Pasti Imperiali, il libro fotografico che racconta l’eredità enogastronomica dell’Antica Roma, e le storie di agricoltori, viticoltori e produttori locali che lavorano per preservare le tradizioni.

Il progetto, ideato da Manuel Cirulli e condotto in collaborazione con Slow Food Lazio conta sulla collaborazione di affermati professionisti come Cristina di Paolo Antonio, passato pluriennale da fotoreporter per Il Messaggero di Roma e attualmente fotografa di scena per importanti produzioni cinematografiche, registi e attori; Natalie Aldern, scrittrice e blogger Californiana residente a Roma. Natalie vanta numerose collaborazioni con le Nazioni Unite su tematiche di politica alimentare internazionale ed è la creatrice del blog An American in Rome; Gabriella Cinelli docente del Master of Food di Slow Food, chef e sommelier esperta di storia della gastronomia, che ha fornito il proprio parere esperto al progetto per conto di Slow Food.

“Vogliamo far conoscere in Italia e nel mondo non solo la storia di Spelacchio ma anche le storie incredibili di agricoltori, viticoltori e produttori locali che abbiamo raccolto. Per questo il libro sarà pubblicato sia in italiano che in inglese e lanceremo una campagna di crowfunding su Kickstarter per finanziare la pubblicazione del libro” ha detto Manuel Cirulli.

“I loro alberi sono troppo in salute per fare notizia ma noi li abbiamo incontrati, e riteniamo che le loro storie meritino di essere raccontate” dicono ancora i responsabili del progetto.

Il crowdfunding verrà lanciato a marzo 2018 e intanto cresce il numero di  partner della campagna. Sono in programmazione una serie di eventi in diverse location durante il periodo della raccolta fondi che coinvolgeranno produttori, ristoratori, associazioni e chef amici del progetto.

Per aggiori informazioni visitare il sito internet www.pastiimperiali.agritales.it oppure scrivere alla mail [email protected]

 

 

Immagine di Gabriella Cinelli

 

###

 

Contatti stampa:

[email protected]

Share.

About Author

Comments are closed.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!